Categorie: Politica Sanità
Municipi:

Sanità: Mattia (Pd), Da Rocca 50 mln a privati. Dove sono nuove assunzioni?

Rocca risponda a interrogazione su stato fabbisogno personale nella sanità pubblica
Sono circa 50 milioni i fondi regionali complessivi destinati ad oggi dal Presidente Rocca, con delega alla Sanità, a strutture private per posti letto aggiuntivi, di cui circa 23 milioni con una prima delibera, oltre 10,3 con una seconda delibera e 8 milioni con una terza, a cui vanno aggiunti ulteriori 8 milioni dati senza bando alla Croce Rossa per servizio accoglienza nei Pronto Soccorso.
Un fiume di denaro dirottato dalla sanità pubblica ai privati, mentre nel frattempo non si sa ancora nulla delle migliaia di nuove assunzioni annunciate da Rocca lo scorso febbraio in Consiglio regionale. Anzi, mentre il governatore continua a foraggiare i privati, anche con i costosi ‘medici a gettone’, restano bloccate le graduatorie dei concorsi pubblici”. Così la consigliera regionale Pd del Lazio, Eleonora Mattia.
Dove sono le migliaia di lavoratrici e lavoratori in più nella sanità pubblica promessi mesi fa da Rocca? Tolti i medici e gli operatori sanitari pensionati, che vengono semplicemente sostituiti, e tolte le stabilizzazioni dei precari già operanti, quante sono ad oggi le nuove assunzioni effettive di personale aggiuntivo per far fronte alla crescente domanda di assistenza sanitaria nel Lazio, a partire dai Pronto Soccorso, sempre più affollati, e dai medici di base e pediatri di libera scelta, in costante diminuzione? Nulla è dato sapere.
– incalza Mattia – Lo scorso 26 gennaio ho depositato in Consiglio regionale un’interrogazione proprio per conoscere lo stato del fabbisogno di personale nel Sistema Sanitario Regionale, ma ad oggi, dopo oltre 2 mesi, la Giunta Rocca ancora non ha risposto, nonostante l’articolo 101 del Regolamento prevede che la Giunta debba dare riscontro entro due settimane dalla presentazione dell’atto. Il presidente Rocca garantisca la trasparenza sulle spese per il servizio sanitario regionale, a cominciare da quelle volte a coprire la carenza di personale medico e sanitario”, conclude Mattia.

Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati