Santilli (Pd): Alemanno non crei discriminazioni a Roma

Secondo il consigliere del VI municipio "Le dichiarazioni del sindaco in tema di famiglia sono piuttosto singolari, fuori sintonia e non al passo con i tempi"
Comunicato stampa - 31 Maggio 2008

“Le dichiarazioni del Sindaco Alemanno in tema di famiglia sono piuttosto singolari, fuori sintonia e non al passo con i tempi”. A dichiararlo è Gianluca Santilli, Consigliere del Municipio Roma 6 e Vice Capogruppo del PD, che nella scorsa Consiliatura figurava nel Comitato Promotore della delibera di iniziativa popolare per l’istituzione del Registro delle Unioni Civili.

“Non capisco come nel 2008 si possa affermare che si intende per famiglia solo l’unione fra un uomo ed una donna, disprezzando i dettami della Costituzione su cui il Sindaco Alemanno ha appena giurato. E’ ormai indubbio che si debba procedere con una politica coerente e organica fondata sul riconoscimento e la tutela dei diritti civili, sia come singolo sia nei rapporti sociali, senza tener conto delle distinzioni di sesso in sintonia con quanto espresso dalla nostra Costituzione. Questo significa essere rispettosi dei diritti di tutti ed al passo con i tempi. Bisogna cercare di colmare il distacco fra il legislatore e quanto accade nella nostra società".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti