Torna il presepe nelle scuole

Avviato il progetto dell'assessorato comunale alla Scuola "Una cultura comune: il Presepe simbolo di pace universale tra i popoli"
Enzo Luciani - 27 Novembre 2008

E’ partito il 25 novembre 2008 il nuovo progetto dell’assessorato capitolino alla scuola “Una cultura comune: il Presepe simbolo di pace universale tra i popoli”. Un’iniziativa rivolta agli alunni di 42 scuole elementari e dell’infanzia che ha l’obiettivo di «esaltare questa antica tradizione – ha spiegato l’assessore capitolino Laura Marsilio – coinvolgendo alunni e insegnanti in un percorso di studio e sperimentazione delle diverse tecniche di realizzazione».
Gli studenti delle scuole aderenti al progetto si cimenteranno nella realizzazione del presepe e i lavori verranno poi presentati a febbraio in una mostra fotografica che vedrà premiate le migliori e più significative.

«Mettere il presepe al centro di un progetto per le scuole, significa non solo avvicinare i bambini e i giovani ad un simbolo di pace e di fratellanza – ha aggiunto l’assessore – ma vuole essere un momento educativo e culturale che rimanda a significati più profondi del Natale. E proprio impegnandosi nella realizzazione di piccoli presepi ci si potrà rendere conto di trovarsi dinanzi alla rappresentazione di quella che è la ‘famiglia per tradizione. Giuseppe, Maria e il Bambin Gesù, che oltre al significato religioso diventano la massima espressione dei valori legati alla tradizione, della famiglia, e della condivisione. Il Presepe, diventa così anche per i più giovani un importante esempio di famiglia e di veri valori».

«Vogliamo promuovere la tradizione del presepe nelle case e nelle piazze, partendo dalle scuole – ha concluso l’assessore – coinvolgendo tutti coloro che sentono di dover partecipare al processo di integrazione di cui il presepe è uno strumento».

Dall’assessorato fanno sapere che non sono state avanzate proteste dagli studenti non cattolici.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti