Casa  

Trasferirsi a Roma: prezzi delle case in continua discesa

Centocelle, Flaminio, San Basilio e Torre Spaccata tra i quartieri più a buon mercato
di C. F. - 6 Maggio 2014

Il mercato immobiliare si muove da sempre molto lentamente, e per riprendersi da un trend negativo sono necessari anni; se poi c’è di mezzo una crisi economica nessuno è risparmiato, e la città eterna ne è un esempio. Roma, una delle città più visitate al mondo e scelta da migliaia di persone come luogo dove trasferirsi, ha subito un significativo calo nei prezzi medi degli affitti e delle case in vendita.

Analizzando più nel dettaglio i dati di una recente ricerca, possiamo notare che negli ultimi tre anni il prezzo medio per un appartamento in affitto è sceso del 17%, un dato che avrebbe lasciato increduli solo qualche anno fa, mentre negli ultimi dodici mesi il calo è stato del 6%.

casaQuesto dato già di per sé allarmante deve essere considerato in relazione al fatto che alcune zone sono davvero “eterne” come il celebre nome della città suggerisce, in quanto non hanno registrato nessun abbassamento dei prezzi, ma addirittura sembrano rilevare un aumento.
Il quartiere che ha registrato il maggior aumento è Don Bosco, con una cifra che supera il 18% rispetto ai prezzi medi dell’anno appena trascorso; seguono poi i quartieri Celio, Parioli, Pigna e della Vittoria che hanno riportato aumenti che vanno dall’11% al 6%, cifre che in ogni caso farebbero invidia alla maggioranza delle città italiane.

Fresco Market
Fresco Market

Se state quindi pensando di trasferirvi a Roma, qualsiasi sia la vostra situazione, sarete in grado di trovare quello che fa per voi.
I tanti studenti che ogni anno si trasferiscono per frequentare le prestigiose università capitoline faranno meglio a ricercare stanze in condivisione, mentre per chi ha bisogno di più spazio o privacy un appartamento è la soluzione più giusta.

Dagli ultimi dati si possono ricavare le zone più costose e quelle più economiche, così da essere in grado di scegliere in base alle proprie possibilità: il quartiere più costoso è Pigna (zona che comprende Palazzo Venezia, Largo Argentina e Palazzo Grazioli) con i suoi 31 euro al metro quadro, che significa un affitto di circa 1800 euro per un appartamento di 60 mq. Le altre zone da evitare per chi ha un budget piuttosto contenuto sono Regola, Colonna e Campo Marzio con prezzi medi per metro quadro che vanno dai 25 ai 28 euro.

Per chi è alla ricerca delle zone più economiche, Ludovisi è il quartiere con il prezzo medio più basso; a seguire i quartieri di Centocelle, Flaminio, San Basilio e Torre Spaccata hanno registrato costi medi che vanno dai 9 ai 12 euro per metro quadro, all’incirca un terzo del valore dei quartieri più costosi.
A seconda dello stato dell’appartamento ci saranno ovvie variazioni di prezzo, come ad esempio se è completamente arredato o se è vicino a strutture di interesse come fermate della metro e negozi.
Per quanto riguarda i vostri oggetti che vorrete portarvi con voi affidatevi a ditte specializzate, che con celeri spedizioni nazionali ve li faranno trovare al vostro nuovo domicilio senza la preoccupazione di danneggiamenti o perdite.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti