V Municipio. Chiude Centro interculturale Eufemia

PD: "Grave notizia per le famiglie italiane e immigrate
Redazione - 23 Maggio 2020

“Chiude, dopo anni di attività, il Centro Interculturale Eufemia, punto di riferimento stabile per le famiglie italiane ed immigrate del Municipio Roma V, specie del quadrante 𝐏𝐢𝐠𝐧𝐞𝐭𝐨-𝐏𝐫𝐞𝐧𝐞𝐬𝐭𝐢𝐧𝐨”. Lo dichiarano, in una nota, gli esponenti Pd Marco Palumbo, consigliere comunale di Roma, e Riccardo Vagnarelli, segretario del municipio V.

“Questa chiusura metterà in condizione di criticità tutte quelle famiglie che si rivolgono al Centro per un concreto sostegno finalizzato all’integrazione e alla crescita dei bambini e dei ragazzi del territorio – aggiungono gli esponenti Pd -. A causa di problematiche legate alla procedura di gara per l’affidamento del servizio, mai completamente conclusa, il 𝐌𝐮𝐧𝐢𝐜𝐢𝐩𝐢𝐨 𝐕 𝐡𝐚 𝐜𝐨𝐦𝐮𝐧𝐢𝐜𝐚𝐭𝐨 𝐥𝐚 𝐜𝐡𝐢𝐮𝐬𝐮𝐫𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐚𝐭𝐭𝐢𝐯𝐢𝐭à 𝐚𝐥 𝐂𝐞𝐧𝐭𝐫𝐨. Una decisione assurda che speriamo possa essere revocata nell’interesse del territorio e dei cittadini che da anni beneficiano dei servizi erogati da questo Centro che, grazie al contributo di personale serio e qualificato, svolge un compito prezioso per tutta la cittadinanza. In attesa degli sviluppi di questa vicenda, ci tengo ad 𝐞𝐬𝐩𝐫𝐢𝐦𝐞𝐫𝐞 𝐦𝐚𝐬𝐬𝐢𝐦𝐚 𝐬𝐨𝐥𝐢𝐝𝐚𝐫𝐢𝐞𝐭à 𝐚𝐢 𝐠𝐞𝐬𝐭𝐨𝐫𝐢 𝐞 𝐚𝐠𝐥𝐢 𝐨𝐩𝐞𝐫𝐚𝐭𝐨𝐫𝐢 𝐝𝐞𝐥 𝐜𝐞𝐧𝐭𝐫𝐨 𝐄𝐮𝐟𝐞𝐦𝐢𝐚, oltre a una calorosa vicinanza delle famiglie che da oggi si troveranno senza un punto di riferimento così importante”, concludono.

“È singolare che dopo due bandi non si sia stato capaci di arrivare all’affidamento del servizio ed è singolare che, di fronte alla carenza di spazi di aggregazione, si arrivi a questo epilogo. Oggi il Municipio V riceve una brutta notizia: fotografia della sciatteria politica che in questi anni ha solo impoverito di servizi i cittadini e tutta la comunità. Agli operatori e alle operatrici del centro interculturale Eufemia giunga la nostra solidarietà, ma anche il nostro grazie: il Municipio V non meritava di perdervi”. Cosi in una nota Riccardo Vagnarelli, Segretario del Pd del Municipio V, ed Erica Battaglia della direzione regionale del Pd.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti