Ventitré posti letto in un appartamento a San Giovanni. Denunciato un bengalese

Notificati 4 decreti di espulsione
Enzo Luciani - 18 Ottobre 2012

Ventitré posti letto, tutti occupati da cittadini bengalesi.
Il blitz della Polizia è scattato all’alba di ieri, quando le verifiche si sono concentrate su un appartamento di uno stabile di via Saluzzo, al Tuscolano.

Dai primi accertamenti investigativi, si è appreso che uno dei cittadini bengalesi identificati, era conduttore dell’appartamento; l’uomo, H.M., 30enne, ha infatti esibito ai poliziotti un contratto di locazione regolarmente registrato.

Gli ospiti, altri 22 cittadini del Bangladesh erano “sistemati” in ambienti in precarie condizioni igenico-sanitarie, su vari letti a castello. Dai controlli è emerso che tutti contribuivano alle spese per l’appartamento, versando le relative somme direttamente al titolare del contratto d’affitto.
A quattro di loro, accompagnati presso l’Ufficio Immigrazione della Questura, in quanto privi di documenti, è stato notificato il Decreto di Espulsione dal territorio nazionale.
Le dichiarazioni rese dai clandestini, negli uffici del Commissariato San Giovanni- diretto dal dr. Federico Gazzellone – hanno quindi consentito agli investigatori di ricostruire le responsabilità penali del loro connazionale, titolare del contratto di locazione.

Per l’uomo è scattata la denuncia per il reato di favoreggiamento dell’ immigrazione clandestina, e gli sono state inoltre contestate 22 sanzioni amministrative per l’omessa comunicazione all’Autorità di Pubblica Sicurezza.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti