Violazione e squarcio recinzione dell’area archeologica Settecamini

Segnalato alle Autorità competenti dal Presidente del Cdq di Settecamini, Avv. Khaty Crimeni 
Redazione - 17 Dicembre 2020

Il Presidente del Cdq di Settecamini, Avv. Khaty Crimeni ha segnalato alle Autorità competenti con una lettera la riapertura ad opera di ignoti della recinzione dell’area archeologica di Settecamini,  Via Tiburtina 1467, allegando delle foto.

“Vi è – scrive il Presidente del Cdq di Settecamini – finanche una fessura della recinzione del prospiciente edificio di Via Colleverde che consente il passaggio nel prezioso sito.
Si ricorda che l’area in esame è stata chiusa dopo la scoperta di vari atti vandalici a danno della stessa, quali lo sfregio al mosaico e alle pareti della taberna, nonché per l’uso improprio che si faceva della stessa, utilizzata come area cani e come luogo di discarica di rifiuti ingombranti”.

Il Presidente del Cdq di Settecamini richiede infine a “ciascuno per la propria competenza, di attivarsi  per far chiudere immediatamente l’area in oggetto ed apprestare alla stessa l’adeguata tutela che merita un sito così pregiata, ma non opportunamente valorizzato.

“Questo Cdq, si riserva di adire le vie legali se ciò dovesse rivelarsi necessario per la salvaguardia di un bene così prezioso. Inoltre, il varco è stato aperto su Via Colleverde origina un passaggio abusivo e non in sicurezza ed espone a problemi di sicurezza gli abitanti dei condomini della zona”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti