7 Luglio 1573… Roma, si spegne il Vignola

Almanacco di Roma a cura di Stefano Crivelli - 7 Luglio 2020

Il 7 Luglio del 1573 muore Jacopo Barozzi (detto Vignola), tra gli esponenti più importanti del Manierismo (era nato appunto a Vignola, in Provincia di Modena, nel 1507).

Tra le sue opere principali nella Città Eterna ricordiamo Villa Giulia, realizzata per Papa Giulio III, e il progetto della Chiesa del Gesù.

Accadde il 7 Luglio

Giorno delle None del Calendario Romano.

Roma Antica: Si svolgono le Nonae Caprotinae, in onore di Giunone Caprotina.

939        Si verifica una eclisse di Sole.

1809      In Campidoglio si insedia una Consulta, presieduta dal generale francese Sextius-Alexandre-François Miollis, che con la sua armata si è impadronito di Roma in nome di Napoleone Bonaparte.

1810      Viene istituita una Consulta che sovrintende all’organizzazione dei servizi pubblici nel Lazio e nell’Umbria. Il Comune viene organizzato in dodici unità amministrative; è eletto Sindaco di Roma il nipote di Pio VI Luigi Braschi. Viene riaperto il Ghetto.

1856      Papa Pio IX inaugura la Ferrovia che collega Roma con Frascati; la stazione è subito fuori Porta Maggiore. La Ferrovia garantisce cinque viaggi al giorno, tre al mattino e due al pomeriggio: il tempo di percorrenza è di 28 minuti. L’attrezzatura impiegata consiste in sei locomotive di fabbricazione britannica con sei vagoni viaggiatori. Le quattro principali motrici portano i nomi, scelti dal Papa, di San Pio, San Pietro, San Paolo e San Giovanni.

1866      È promulgata la Legge che consente la requisizione, a favore del demanio, dei beni delle Congregazione degli Ordini Religiosi.

1889      È approvata l’istituzione della Passeggiata Archeologica.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti