Cani bagnini a Castelporziano

Una task-force d’eccezione per la sicurezza dei bagnanti, con all’attivo ben 21 salvataggi effettuati nella scorsa stagione
di Francesco Moresi - 12 Luglio 2012

Ad Ostia la squadra romana dei bau-watchers torna di pattuglia sulle spiagge del Litorale per decisione dell’assessore all’ambiente, Marco Visconti, che ha rinnovato la fiducia ai 6 eroici cani addestrati dalla Scuola Italiana Cani di Salvataggio. Una task-force d’eccezione per la sicurezza dei bagnanti, con all’attivo ben 21 salvataggi effettuati nella scorsa stagione 

L’assessore Marco Visconti intervenendo alla presentazione dell’iniziativa insieme al delegato del Sindaco per gli animali, Federico Coccia e al comandante della Capitaneria di Porto di Roma, Lorenzo Savarese ha dichiarato che: “Il progetto si arricchisce di collaborazioni importanti a tutela dei bagnanti. Protezione civile di Roma e Capitaneria di Porto di Roma e del Lazio, infatti, metteranno in campo le proprie squadre: i primi per dare informazioni ai bagnanti circa i rischi sulle ondate di calore, e i secondi per migliorare le condizioni di sicurezza in spiaggia e in mare”. 

“Il team a quattro zampe è composto da 6 cani – ha spiegato Visconti – Quattro le femmine: Eva (Golden Retriver), Sunny (Golden Retriver); Maggie (Golden Retriver), Greta (Bovaro); i due maschi del gruppo sono due Labrador, Rudy e Tom. Insieme a loro, di pattuglia, ci saranno gli addestratori della sezione Tirreno, la più grande ed antica organizzazione europea dedita alla preparazione dei cani da salvataggio nautico e dei loro conduttori. Il servizio si terrà ogni fine settimana per tutta l’estate lungo le spiagge libere del Litorale".

"Dalla postazione di Ostia Castel Porziano – prosegue l’assessore – partiranno le pattuglie cane-conduttore cui si affiancheranno per la prima volta gli agenti in divisa della Capitaneria di Porto, pronti a tutelare i bagnanti da ogni genere di rischio e sanzionare chi non rispetta le regole come, ad esempio, conducenti di moto d’acqua o imbarcazioni a motore che si avvicinino troppo alla riva. Il programma continuerà anche dopo la stagione balneare grazie alla protezione civile di Roma che organizzerà insieme agli operatori della Scuola Cani di Salvataggio e al delegato alla salute degli animali, Federico Coccia, incontri nelle scuole per raccontare l’esperienza del salvataggio in mare e favorire l’incontro tra cani e bambini – ha concluso l’ assessore Visconti –  in modo da aumentare la consapevolezza nei confronti degli animali”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti