Enpa in Campidoglio per ribadire che gli animali non sono vite di serie B

I manifestanti: “Ci sentiamo traditi dalla Raggi”
Redazione - 15 Giugno 2020

L’Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali Onlus) scende in piazza in Campidoglio giovedì 18 giugno insieme ad Animalisti Italiani, Lav e Oipa per dare voce agli animali della Capitale, ricordare che gli animali non sono vite di serie B e mandare un messaggio chiaro ed urgente alla Sindaca di Roma, Virginia Raggi, che non c’è più tempo da perdere. Enpa: Ci sentiamo traditi da questa Amministrazione. Dalla Sindaca solo assenza e indifferenza!”.

Enpa insieme alle altre associazioni animaliste hanno quindi deciso di scendere in piazza perché in circa quattro anni di governo della città, la Sindaca e la sua Giunta non hanno realizzato nulla di quanto promesso in campagna elettorale in tema di diritti di animali. Di seguito alcune delle gravi situazioni tuttora irrisolte e che dimostrano la noncuranza della giunta Raggi verso la questione animale:

• mancata vigilanza a tutela dei cani e dei gatti ospitati nelle strutture comunali e convenzionate;
• mancata abolizione delle botticelle, neppure limitate nei parchi;
• mancata trasformazione del Bioparco, largamente finanziato dal Comune, in centro di recupero per animali selvatici;
• mancata limitazione all’attendamento dei circhi;
• firma del protocollo ammazza-cinghiali siglato con la Regione Lazio;
• colonie feline abbandonate a se stesse;
• animali sul territorio, nei campi rom e non solo.

Fresco Market
Fresco Market

A questo, si aggiungono le segnalazioni delle associazioni animaliste da sempre ignorate sia dalla sia dalla Sindaca che dagli uffici del Comune di Roma. Per non parlare del ruolo inesistente dell’attuale delegata per la tutela del benessere e i diritti degli animali del Comune di Roma, Loredana Pronio, che non dialoga con le Associazioni animaliste, non segue le procedure e scredita le Associazioni pubblicamente. Enpa, insieme a numerose associazioni, aveva anche scritto una lettera aperta in questo senso alla Sindaca Raggi per chiedere di riconsiderare la scelta della delegata e ristabilire la necessaria l’operatività dell’Ufficio Tutela Ambientale e Benessere degli Animali del Comune di Roma.

“Dobbiamo essere in tanti giovedì – afferma l’Enpa di Roma – per far comprendere alla Sindaca Raggi il peso della sua assenza e dell’indifferenza alle esigenze degli animali. Roma deve essere un modello, non una città di serie B. Per questo chiediamo a tutti gli amanti degli animali di scendere in piazza nel rispetto delle norme vigenti per ricordare alla Giunta e tutta la città che gli animali non sono vite di serie B”.

L’appuntamento è per giovedì 18 giugno alle 15 in Campidoglio per manifestare  nel rispetto delle norme vigenti per i diritti degli animali.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti