Il PDL del VII critica il Presidente su Casilino 900

"Il comunicato di Mastrantonio è contraddittorio e vuole goffamente giustificare il progetto"
Enzo Luciani - 23 Luglio 2008
Con riferimento al comunicato stampa a firma del Presidente Roberto Mastrantonio i Consiglieri del Popolo della Libertà del VII Municipio intendono denunciare all’opinione pubblica le contraddizioni contenute nel comunicato medesimo che nei fatti risulta essere un goffo tentativo di giustificare un progetto che lo ha già visto protagonista nella promessa di assegnazione degli alloggi alla comunità Rom. E’ quanto si legge nella nota politica rilasciata dai Consiglieri del Popolo della Libertà del VII Municipio. È solo grazie all’opposizione di centro destra del VII Municipio che sin dalla scorsa consiliatura la questione del “Casilino 900” è stata portata all’ordine del giorno dei lavori con una considerevole raccolta firme ed una risoluzione presentata dall’opposizione ed approvata all’unanimità dal Consiglio del VII Municipio che prevedeva, entro e non oltre l’anno 2007, la rimozione del campo nomadi peraltro incompatibile con il Parco Archeologico di Centocelle e con i vincoli posti dalla Sovrintendenza ai beni archeologici oltre che con quelli paesaggistici. Il Presidente Mastrantonio e la maggioranza di centro sinistra che amministra il VII Municipio – continuano gli esponenti del PdL – hanno dimostrato completo disinteresse per le migliaia di cittadini che vivono nelle immediate vicinanze del campo nomadi e che ogni giorno, specie in questo periodo estivo, sono costretti a subire la pericolosità delle polveri sottili dovute agli incendi che sprigionano diossina con gravi rischi per l’ambiente e per la salute delle persone. Secondo i Consiglieri del centro destra, l’ambiguo e contraddittorio comportamento del Presidente Mastrantonio risulta evidente sia dalla assenza di atti e provvedimenti formali, propedeutici alla rimozione del campo, sia dalla totale mancanza di risposte alle tante Interrogazioni urgenti e Question Time continuamente presentati da esponenti dell’opposizione mentre, invece, con procedura urgente che comunque verrà sottoposta alla verifica di regolarità della Commissione Trasparenza, Il Presidente Mastrantonio si è concretamente attivato per far costruire tramite una D.I.A. – Denuncia di Inizio Attività (!!!) una “soluzione abitativa sperimentale attraverso la realizzazione di un prototipo abitativo temporaneo di 50 mq. da collocare all’interno del Campo Nomadi Casilino 900”. I Consiglieri del PdL – nel ritenere l’inopportunità e l’illegittimità della realizzazione di tali tipi di costruzione anche se temporanee all’interno del Parco che significa soltanto bloccare o ritardare ingiustificatamente la volontà espressa dai cittadini e dal Consiglio del VII Municipio – ribadiscono con fermezza la necessità della rimozione immediata del campo nomadi Casilino 900 in modo da far cessare fumi ed esalazioni pericolose oltre che ripulire la zona dai cumuli di rifiuti che sono una vergogna per un paese civile. Roma, 23 luglio 2008

I Consiglieri PdL – VII Municipio
Ciocca – Corsi – Di Matteo – Figliomeni
Mercuri – Paoletti – Rossetti – Tedesco – Vinzi


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti