La Giunta Raggi penalizza il V Municipio e la sua maggioranza

Milioni di fondi in bilancio per le opere pubbliche nel V Municipio tagliati o dirottati verso altri Municipi romani
Sergio Scalia - 3 Febbraio 2020

Nell’articolo Il Piano degli investimenti 2020-2022 nel V Municipio pubblicato il 24 novembre 2019 avevamo illustrato il lungo elenco di opere pubbliche comprese nel V Municipio che erano state inserite nel piano degli investimenti 2020-2022 del Comune di Roma. Già in quell’occasione avevamo espresso alcuni dubbi sulla possibilità di portare a termine tutte quelle opere con finanziamenti a mutuo, visto l’attuale indebitamento del Comune di Roma.

Ma non ci aspettavamo certo che la Giunta Raggi avrebbe tagliato il 70% degli interventi (equivalente a un taglio di 35 milioni di Euro) di competenza degli Assessorati comunali e il 40% degli interventi di competenza del Municipio (equivalente a un taglio di 7,4 milioni di Euro), che si dovevano effettuare sul territorio del V Municipio. Inoltre, il fatto che questo Municipio non sia considerato tra le priorità della Giunta, è confermato dal notevole incremento di fondi che vengono spostati nello stesso giorno su altri Municipi, che ottengono ulteriori stanziamenti per diversi milioni.

Così, mentre la maggioranza 5 stelle del V Municipio ha approvato il 25 novembre in Consiglio Municipale il piano degli investimenti con tutte le opere previste, poche settimane dopo la stessa maggioranza in Consiglio Comunale approvava il piano degli investimenti con tutti i tagli e le rimodulazioni inseriti attraverso un maxi-emendamento della Giunta Comunale, che alleghiamo all’articolo.

Fresco Market
Fresco Market

In particolare, tra le opere previste e che dovevano essere realizzate dai Dipartimenti comunali sono stati eliminati i seguenti interventi:

  • nuova sede del laboratorio archeologico presso la ex sede del Municipio in piazza della Marranella, restauro e consolidamento del complesso dei Gordiani;
  • interventi di manutenzione su tratti di viale Togliatti (via Collatina-via Prenestina, via Robinie-via Santi Romano), di via Casilina, di via Prenestina(piazzale Labicano-Palmiro Togliatti), di via Tor Tre Teste, di via Collatina, di via Acqua Bullicante, di Via di Porta Furba e di Via di Torpignattara;
  • pista ciclabile Togliatti tra la via Collatina e la via Prenestina.

Inoltre, tra le opere previste e che erano di competenza del Municipio, sono stati eliminati i seguenti interventi:

  • Manutenzione straordinaria delle Alberature del Municipio V;
  • Riqualificazione e rifacimento Marciapiedi Municipio V;
  • interventi di manutenzione stradale per tratti di via De Chirico, via Casilina, via Costi;
  • interventi di consolidamento del sottosuolo;
  • Riqualificazione spazio culturale Rampa Prenestina;
  • riqualificazione delle aree adiacenti le scuole di via Appiani e Giulio Cesare;
  • riqualificazione spazi verdi di via Anagni, via Olcese, via Castel di Ieri, playground polifunzionale di Piazza Sabaudia.

Molte di queste opere erano state annunciate dagli Assessori e dai Consiglieri municipali di maggioranza ai cittadini e ai Comitati di quartiere per rivendicare il loro impegno nella realizzazione degli interventi richiesti.

La motivazione espressa dalla Giunta Comunale per motivare questa notevole sforbiciata sembra essere legata alla mancata progettazione degli interventi per cui si richiede di finanziamento, scaricando sulla maggioranza municipale la responsabilità di non essere stata in grado di predisporre in tempo utile le progettazioni per le opere richieste e ciò spiegherebbe gli incrementi di fondi verso il III e X Municipio, che sono stati in grado di produrre nuove progettazioni in tempi più rapidi. Restano aperti gli interrogativi sull’attenzione che gli Assessorati Comunali hanno destinato solo ad alcune opere, privilegiando alcuni Municipi rispetto ad altri.

Quali che siano le motivazioni di queste scelte della Giunta Raggi, le conseguenze sulle mancate manutenzioni di strade, marciapiedi e verde pubblico e i mancati interventi sulle strutture archeologiche, scolastiche e socio-culturali peseranno nei prossimi anni sulla vivibilità dei cittadini residenti nel V Municipio.

 

Sergio Scalia


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti