Maltempo, Infernetto: lo scandalo dei rifiuti dopo il disastro

Enzo Luciani - 25 Ottobre 2011

Dopo il nubifragio di giovedì 20, tonnellate di rifiuti si sono accumulati per le strade dell’Infernetto, provenienti dalle oltre 600 abitazioni colpite.  Raccogliamo con indignazione – fa sapere in una nota il Comitato Civico 2013-  le parole di Daniela, una cittadina del quartiere, dopo il disastroso nubifragio del 20 ottobre. "Lungo le strade ed in prossimità dei cassonetti giacciono da giorni i ricordi bagnati e inutilizzabili dei cittadini colpiti dall’alluvione di giovedì. Il grande Alemanno che invoca la proclamazione dello stato di emergenza, non sa gestire neppure lo smaltimento di detti rifiuti ammassati fuori le case.

E’ urgente restituire almeno un po’ di decoro alle persone che con tanta affanno stanno tentando di tornare alla normalità". Il grande Alemanno e la sua AMA, dove ha fatto assumere anche la figlia del suo caposcorta, oltre alla solita pletora di mogli, cognati e cugini dei vari compagni di partito (un migliaio di nuovi dipendenti sui 7 mila totali), non riescono a fare meglio che cadere nel ridicolo. E’ infatti del 21 ottobre il comunicato stampa della municipalizzata che promuove per domenica 23 ottobre l’ottavo appuntamento con la campagna "Il Tuo quartiere non è una discarica", raccolta straordinaria gratuita di rifiuti ingombranti presso inappropriati centri di raccolta, solo in precise fasce orarie e solo per i municipi ‘dispari’. Peccato che nessuno lo sappia. Ma non era più facile, giusto e funzionale mettere degli scarrabili nei punti più colpiti del quartiere, dove più di 600 abitazioni stanno in queste ore liberando i propri seminterrati?

Rassicura contemporaneamente il Cam pidoglio. «Su disposizione dell’Assessorato all’ambiente di Roma Capitale – spiega in una nota il Dipartimento tutela ambientale e del verde di Roma Capitale  –  Ama ha avviato un piano di raccolta straordinaria dei rifiuti, generici e ingombranti, che i residenti di Ostia hanno depositato nelle pertinenze dei cassonetti stradali, all’indomani del nubifragio del 20 ottobre scorso.Ieri notte, tra le ore 22 e le 0.30, l’assessore Marco Visconti, accompagnato dai responsabili del distretto Ama, ha effettuato un sopralluogo per verificare l’andamento delle opere di ripristino del decoro. Visconti, in particolare, ha inteso prendere visione delle condizioni di Casal Bernocchi ed Infernetto, tra le aree dove sono stati registrati i maggiori danni dovuti agli allagamenti.Intanto, continua l’impegno di Ama in XIII Municipio, dove 50 operatori hanno già rimosso oltre 560 tonnellate di rifiuti ingombranti. Su disposizione dell’assessorato, Ama continuerà a lavorare fino alla completa rimozione dei rifiuti, anche in previsione dell’ondata temporalesca che, secondo le previsioni, dovrebbe verificarsi domani mattina, mercoledì 26 ottobre». 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti