Nel Lazio l’Homeschooling continua a crescere: numeri triplicati negli ultimi anni

M. D. - 27 Novembre 2021

L’homeschooling sta diventando una tendenza sempre più in voga nel nostro Paese ed il Lazio è proprio una delle regioni in cui l’educazione parentale ha conosciuto un vero e proprio boom negli ultimi anni.

Emblematici in tal senso sono i dati trasmessi dal Ministero dell’Istruzione e pubblicati da Adnkronos: se nell’anno scolastico 2018-2019 i bambini e ragazzi che studiavano a casa erano 5.126, nel 2020-2021 sono saliti a 15.361. Sono dunque triplicati gli homeschooler in Italia e non abbiamo ancora i numeri definitivi relativi all’ultimo anno: sappiamo solo che il fenomeno non è calato ma anzi, sta continuando a crescere. 

L’educazione parentale dunque ha preso piede ed è diventata decisamente popolare in Italia. Sicuramente una spinta iniziale è stata data dalla pandemia e dal lockdown, ma stando a quello che affermano i genitori che promuovono l’homeschooling le motivazioni per far studiare i propri figli in casa vanno ben oltre e hanno a che vedere con i metodi pedagogici tradizionali, ritenuti ormai superati ed inadeguati. Ma com’è la situazione nel Lazio? In che modo ci si riesce ad organizzare per assicurare la giusta educazione in casa? Scopriamolo insieme.

GoStudent: le lezioni online sono una grande risorsa per l’homeschooling

Se oggi moltissimi genitori riescono a garantire ai propri figli una corretta educazione senza farli andare a scuola è anche grazie alla DAD, ossia a quella didattica a distanza che è stata tanto duramente criticata ad inizio pandemia. È infatti ormai assodato che se effettuata nel modo corretto e con i giusti strumenti la DAD può rivelarsi una grandissima risorsa, efficace al pari della didattica tradizionale se non addirittura di più. Ecco che allora moltissimi genitori hanno potuto fare homeschooling grazie a piattaforme di e-learning di ultima generazione come GoStudent, che non a caso sta riscuotendo un successo crescente nel nostro Paese.

La piattaforma mette infatti a disposizione una vastissima rete di docenti e tutor specializzati nelle varie materie scolastiche, pronti a tenere lezioni online, fare da aiuto compiti o dare ripetizioni.
Go Student permette di sviluppare un percorso formativo ad hoc per ogni alunno e rende la vita dei genitori decisamente più semplice, senza costringerli a spendere delle cifre esagerate. 

Homeschooling: i numeri nel Lazio

Come abbiamo accennato, il Lazio è una delle regioni in cui l’homeschooling ha preso maggiormente piede. I dati del Ministero dell’Istruzione d’altronde parlano chiaro e non lasciano aperti grandi dubbi in merito: in tutta la regione gli homeschooler erano solamente 478 nell’anno accademico 2018-2019 ma sono aumentati in modo vertiginoso nel 2020-2021 arrivando a ben 1.408.
L’incremento è importante perché i numeri sono quasi triplicati, ma perché è successo tutto questo? Di certo non solo per via della pandemia. 

Homeschooling: la risposta alle carenze didattiche

Stando a quanto affermano i genitori che si fanno promotori dell’educazione parentale, l’homeschooling non è diventato così popolare solo per via del Covid e del lockdown. La sua crescita è dovuta anche alle carenze del sistema scolastico italiano, che adotta metodi pedagogici ritenuti ormai superati e scarsamente efficaci.
Studiando a casa, i bambini imparano meglio senza sentirsi costretti.

Adotta Abitare A

Rimane tuttavia aperto il problema dei controlli, perché l’homeschooling per funzionare davvero deve essere fatto nel modo corretto e con la giusta disciplina. 

M.D.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti