Parco Feronia, richiesta verifica particelle per procedere a realizzazione area ludica

Il V Municipio espone la propria posizione sul progetto del Parco: "si all'area ludica, no al parcheggio"
riceviamo e pubblichiamo - 4 Maggio 2009

In riferimento al trafiletto apparso il 3 maggio sulla prima pagina della Cronaca di Roma di Repubblica, in cui Paolo Cobre chiede l’intervento di politici e amministratori in difesa dell’area verde del Parco Feronia, tra via Feronia e via dei Monti Tiburtini, il V Municipio, e in particolare l’ingegnere Antonio Martinelli, in qualità di responsabile progettista e direttore dei lavori per la realizzazione dell’area ludica all’interno del Parco Feronia, ha spiegato: “ Attualmente è in atto una verifica delle particelle, perché nella fase di assegnazione dell’opera è emersa la rivendicazione della proprietà sulle particelle interessate, che a me – ha aggiunto Martinelli – risultavano già espropriate. Quindi, abbiamo tempestivamente sentito informalmente e richiesto ufficialmente all’Ufficio Giardini Catasto del Verde del Comune di Roma la reale disponibilità delle aree oggetto dell’intervento. Stiamo aspettando una risposta – ha concluso Martinelli – per poter procedere all’assegnazione e all’inizio dei lavori per la realizzazione dell’area ludica ”. Proprio per questo progetto, il Comune di Roma, attraverso un emendamento, aveva stanziato la somma di 50mila euro destinata al V Municipio, che avrebbe dovuto sistemare e attrezzare l’area verde all’interno del Parco.

Sempre sullo stesso argomento, il Presidente del V Municipio Ivano Caradonna, in data 27 aprile, ha inviato una lettera al sindaco di Roma Gianni Alemanno e agli assessori capitolini ai Lavori Pubblici e alla Mobilità Fabrizio Ghera e Sergio Marchi, nella quale ha espresso “ la più netta contrarietà alla realizzazione del presunto parcheggio di via dei Durantini e di via Feronia ” e ha ribadito “ la necessità di realizzare quanto era già contemplato nel Piano Particolareggiato di Pietralata, nello specifico il Parco Feronia ”, garantendo “ il pieno sostegno ” a tutte quelle iniziative già largamente avviate dai cittadini nel corso degli anni riguardanti questo progetto. In ultimo, ancora il 29 aprile, Caradonna ha chiesto all’assessore all’Ambiente del Comune di Roma Fabio De Lillo, un incontro con una delegazione di cittadini, per poter “ ribadire la contrarietà del territorio alla realizzazione del parcheggio all’interno del Parco ”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti