Turbolenta chiusura della seduta del Consiglio Roma 7

di Alessandro Moriconi - 2 Agosto 2008

Una seduta, quella del 1 agosto, dove tutto sembrava filare liscio, una mozione, primo firmatario il consigliere del Pd Tesoro, con cui si impegnano Giunta e Presidente di concertare con i Presidenti dei Municipi confinanti il parco di Centocelle a sollecitare Prefetto e Sindaco per eliminare l’annoso problema del randagismo al fine di salvaguardare l’incolumità dei visitatori.

Nella mozione si ipotizzava anche la chiusura del parco qualora il problema del randagismo non si risolvesse con rapidità. Ma Figliomeni per il Pdl e Rosi per il Pd nei loro interventi hanno detto di no alla minaccia di chiusura del parco e con un emendamento soppressivo concordato dai due schieramenti, la mozione è stata votata all’unanimità.

Anche la seconda Mozione presentata questa volta dal Pdl primo firmatario Figliomeni, è stata votata all’unanimità, riguardava la situazione dell’Ufficio Demografico e dei disagi che un’utenza ormai cosmopolita deve sopportare a causa di una inadeguatezza di spazi e carenza di personale qualificato.
Sotto la presidenza della Consigliera Mariani, chiamata per la prima volta a dirigere i lavori dell’aula consiliare è iniziata la discussione.
Il Pd ha approvato l’iniziativa in quanto il problema dell’ufficio anagrafico è un problama di tutti ma ha dovuto subire un attacco dal centrodestra in quanto a loro dire non sono stati seguiti con la dovuta attenzione i lavori della costruenda nuova sede municipale dove, sembra, che in sede di progetto si siano dimenticati di prevedere l’impianto dell’aria condizionata e questo è uno dei problemi che non renderà possibile l’utilizzo della struttura prima di un anno.

Il clima politico che il cosigliere Rossetti nel suo intervento ha definito positivo è stato incrinato da una pesante denuncia da parte del Capogruppo del Pd, Michela Di Biase, la quale prendendo la parola per fatto personale, ha denunciato l’ennesima scorrettezza da parte di un componente della Giunta Alemanno. La Di Biase ha lamentato che l’On.le Marsilio, Assessore alla scuola del Comune di Roma ha effettuato un sopralluogo presso la scuola elementare Sibilla Aleramo "quella oggetto di atti vandalici" senza metterne a conoscenza il Municipio di Roma 7 e questo è stato secondo il capogruppo del Pd, politicamente inaccettabile.
A questo punto il Pdl ha protestato con il presidente del consiglio vicario in quanto a loro dire la denuncia non poteva essere fatta per "fatto personale" e per evitare che la protesta assumesse toni più aspri, la Marini ha dichiarato chiusa la seduta.

La prossima convocazione del Consiglio Municipale è per lunedi 4 Agosto ore 9.30.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti