A Maggio il mondo fiorisce

A tavola non deve mancare ciò che la natura crea in questo periodo
Dott. Emanuele Fanella, Biologo Nutrizionista - 5 Maggio 2020

Sono i primi di Maggio e lentamente stiamo uscendo dalla drammatica situazione che il coronavirus ha causato.
Come nutrizionista mi sento di consigliarvi il cibo che la natura attualmente crea.

Maggio è noto per essere il mese della fioritura e dell’esplosione dalla natura; non a caso il suo nome potrebbe derivare da una dalle antiche divinità Maia, la dea della fecondità, e Flora, dea della fioritura degli alberi da Frutto. Vediamo quali vegetali ci offre questo florido mese!

Asparagi

Ricchi di sali minerali, tra cui il potassio, e di vitamina C, vitamine del gruppo B, ma anche vitamina A e vitamina E.
Gli asparagi sono utili per depurare l’organismo grazie alle loro proprietà drenanti, hanno inoltre un ridotto apporto calorico.
Attenzione però al contenuto di acidi urici, poiché un eccessivo consumo potrebbe aggravare problemi quali gotta, calcolosi renale e cistiti.

Fresco Market
Fresco Market

Cicoria

Contiene numerose sostanze che aiutano a depurare l’organismo: sali minerali e vitamine B, C e K.
Disintossica il fegato grazie al contenuto di sostanze amare presenti in essa.
Grazie all’elevato contenuto di fibra è utile nei casi di stipsi.

Fave

Appartengono alla famiglia delle Leguminose; sono pertanto dei legumi, cosi come piselli, lenticchie, ceci e fagioli.
Sono fonte di vitamine, sali minerali, tra cui il ferro, e proteine vegetali.
In virtù dell’elevato contenuto in fibra aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo.
E’ importante ricordare che le fave, così come gli altri legumi, non sono da considerarsi come un contorno, ma una pietanza da utilizzare o come piatto unico, unito ai cereali, o in sostituzione di carne, pesce ecc…

Fragole

Le fragole sono ricche di vitamine C, E, B e K e sono povere in sali minerali. Possiedono un modesto contenuto di fibra e forniscono un ridotto apporto calorico. Svolgono un’azione antiossidante, drenante e rimineralizzante sull’organismo.

Nespole

Hanno un elevato contenuto di vitamina C e sali minerali.
Regolano la funzionalità intestinale.
Svolgono un’azione astringente se il frutto viene mangiato ancora acerbo, al contrario un’azione lassativa e diuretica se maturo.

Ciliegie

Le ciliegie conferiscono all’organismo molteplici effetti benefici.
Stimolano la diuresi e regolano l’attività intestinale
.
Sono fonte di sali minerali quali potassio, calcio e ferro e sono ricche di vitamine A e C.

 

In conclusione, dopo aver parlato delle suddette meraviglie, la domanda sorge spontanea: frutta e verdura di stagione, perché?

Coltivare e mangiare prodotti di stagione, permette di gustarne il sapore e sentirne il profumo; anche il prezzo si riduce notevolmente (non vengono utilizzate serre, con dispendio di energia per la maturazione).
Ci guadagnerà il gusto, perché frutta e verdura saranno maturati al sole con i loro tempi naturali.

La cosa più importante però è che mangiare cibi di stagione è fondamentale per la nostra salute perché ogni prodotto conterrà il giusto apporto di vitaminecaloriesali minerali e tutte le proprietà nutrizionali utili al nostro benessere.

Per approfondimento: 

https://www.facebook.com/BONUMVITAENUTRIZIONE


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti