A Tiburtino III aprono due nuove strutture

L’Ospedale della Comunità e il Centro di aggregazione giovanile Caritas

“È delle città come dei sogni: tutto l’immaginabile può essere sognato, ma anche il sogno più inatteso è un rebus che nasconde un desiderio oppure il suo rovescio, una paura. Le città come i sogni sono costruite di desideri e di paure.” Italo Calvino, “Le città invisibili”. Abbiamo fatto un sogno, il sogno del rilancio di un Municipio, di un territorio. Lo abbiamo fatto quando ci siamo insediati e il nostro sogno è corrispondente con le visioni di altre realtà che hanno sognato insieme a noi. È stato un susseguirsi di confronti, di “incastri”, di costruzione di un percorso di rigenerazione urbana per un territorio, ormai caduto nei luoghi comuni, indicato come una delle più grandi piazze di spaccio e di degrado di Roma: il Tiburtino III. Da ieri mattina è iniziato a prendere forma il progetto che avevamo raccontato nei mesi scorsi. Il Municipio IV e il Dipartimento Patrimonio hanno consegnato alla Asl gli immobili di Via del Frantoio 44, previa bonifica da parte di Ama che durerà circa 10/12 giorni, da quintali di spazzatura presenti nel sito”.

Così in una nota il Presidente del IV Municipio Massimiliano Umberti.

“Il 27 febbraio – annuncia il presidente Umberti – inizieranno i lavori dell’Ospedale della Comunità con fondi PNRR per terminare nel 2025. Un’altra ferita della città viene curata e un servizio messo a disposizione della cittadinanza. Questo progetto si aggiunge quello del Municipio IV del Polo 0-6 con fondi PNRR per circa 2,2 milioni euro e del sistema integrato delle aree esterne alla Scuola Fabio Filzi per 900 mila euro con la realizzazione della biblioteca di quartiere. L’inizio lavori è previsto per giugno 2024. Tiburtino III diventa centralità del IV Municipio per servizi e opportunità. A spazi di degrado si sostituiscono spazi di servizi. Grazie al Prefetto di Roma Lamberto Giannini, grazie al Dipartimento Patrimonio e al Dipartimento Rifiuti, grazie a tutti i tecnici del nostro Municipio che stanno lavorando al rilancio di Tiburtino III”.

“E oggi – conclude Umberti – si aggiunge un altro tassello di questa città invisibile che prende forma nel nuovo Tiburtino III dei nostri sogni: un Centro Caritas in Via Venafro 40, completamente rigenerato e ristrutturato, sia nell’edificio che nel potenziamento delle attività. Sarà il Centro di aggregazione giovanile di Tiburtino III, stanze nuove, campo sportivo, sale ricreative, un mondo a grandezza adolescente, un punto dove tanti ragazzi possono passare del tempo appena usciti da scuola. Lo abbiamo sognato, ci abbiamo creduto, lo abbiamo voluto e come noi tanti altri insieme a noi”.

Catering a Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati