Aiuto! Ci stanno costruendo le Complanari all’A24 a un metro e mezzo da casa

Il cantiere quasi ci impedisce di entrare nelle nostre abitazioni
Rubrica E-mail dei lettori - 11 Novembre 2011

Scrivo a nome di 15 famiglie della periferia di Roma (Via Giovanni Casoni, a Lunghezza) che a causa della realizzazione delle complanari dell’A24 dalla barriera di Roma Est fino a Palmiro Togliatti si troverà un pezzo di complanare a un metro da casa senza l’intenzione da parte dell’Amministrazione di effettuare l’esproprio. I

lavori sono già iniziati. Ieri mattina (9 novembre 2011) sono uscito dalla mia abitazione e quando sono tornato quasi non riuscivo a rientrare. Addirittura hanno intenzione di far passare un pezzo di complanare scavando sotto una palazzina.

Siamo disperati e non sappiamo che fare. Purtroppo in questo progetto ci sono ANAS, Autostrada dei Parchi, comune di Roma e Regione Lazio.

La giustificazione ufficiosa da parte di qualche politico è stata che non hanno abbastanza soldi per espropriarci e quindi trovano giusto costruirci la complanare in casa togliendoci la quiete e la dignità.
Usano dei mezzi pesanti che ci ostruiscono il passaggio per accedere alle nostre case e scavano con ruspe enormi ad un metro di distanza con il pericolo che le case si accartoccino su se stesse a causa delle forti vibrazioni. Abbiamo fatto presente che nelle case ci sono bambini persone invalide e donne incinte, ma loro proseguono con i lavoro. Spero che potrete dare voce alla nostra disperazione. Grazie per l’attenzione.

Piero LIPPO


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti