Laboratorio Analisi Lepetit

Arrestati cinque spacciatori da servizi antidroga della Questura

Tra loro un ricercato al Pigneto e un 18enne che coltivava marijuana nel giardino di casa
Enzo Luciani - 19 Agosto 2011

Non è riuscito a “piazzare” lo stupefacente S.B. senegalese di 40 anni.

Nell’ambito di mirati servizi antidroga al Pigneto, gli investigatori del Commissariato Porta Maggiore lo hanno sorpreso mentre contattava “nervosamente” alcuni giovani all’interno dell’isola pedonale. Fermato per un controllo, a suo carico è emerso un provvedimento di cattura emesso lo scorso luglio dall’A.G. del Tribunale di Roma, per spaccio di droga. Lo straniero infatti, deve scontare 1 anno di reclusione per cumulo pene. S.B. è stato pertanto condotto presso il carcere di Regina Coeli.

E’ stato invece arrestato alla Borghesiana per coltivazione e produzione di sostanza stupefacente un cittadino macedone di 16 anni.

Quando gli agenti del Commissariato Casilino si sono presentati alla porta di un appartamento in via del lago Regillo per alcuni accertamenti, hanno scoperto la droga. La loro attenzione è stata colpita da quattro piante di marijuana di diversa altezza, che erano tranquillamente sistemate nel giardino antistante l’abitazione. A nulla sono servite le spiegazioni offerte dal giovane macedone che ha tentato di giustificare la coltivazione di quelle piante con l’uso personale dello stupefacente. All’interno della sua camera da letto, gli agenti hanno sequestrato anche un coltello con la lama ancora sporca di droga. Per lui, ancora minorenne sono scattate le manette per coltivazione e produzione di sostanza stupefacente. E’ una vecchia conoscenza dei poliziotti del Commissariato Fidene-Serpentara,

E.M. 20enne romano pregiudicato, arrestato per spaccio. Ieri pomeriggio, è stato notato dagli agenti in Piazza Sempione, nella zona di Montesacro, durante il consueto pattugliamento del quartiere.
Insospettiti dalla sua presenza, gli agenti si sono fermati per controllare le sue “mosse”. Non hanno dovuto attendere molto tempo per sorprenderlo mentre cedeva un involucro ad un tossicodipendente ricevendo in cambio del denaro contante. Vistosi scoperto, E.M. ha cominciato a correre nel tentativo di scappare, ma è stato bloccato in via di Montesacro, al termine di un inseguimento a piedi. Tra le mani, aveva ancora 60 euro in banconote appena “incassate”.Nella sua abitazione, successivamente perquisita dai poliziotti del Reparto Volanti, nascosta sotto al letto del 20enne, gli agenti hanno trovato una busta contenente 400 grammi di marijuana.

E.M. è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Era al “lavoro” a via del Faro, a Fiumicino, F.I. 30enne tunisino, arrestato ieri sera dagli investigatori del Commissariato di zona, in servizio in abiti civili. Sorpreso all’interno di un’area abbandonata, lo straniero è stato sorpreso dopo che aveva appena venduto alcune dosi di eroina ad alcuni giovani.
Alla vista della Polizia a provato a scappare, ma è stato raggiunto e bloccato dopo pochi metri dai poliziotti. Indosso, oltre a 6 dosi di eroina, aveva 380 euro in contanti probabile provento dell’illecita attività.

Anche per lui, l’arresto per detenzione ai fini di spaccio. Salgono così a 5 le persone arrestate dalla Polizia nelle ultime 24 ore per reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti