Black point di via Cardinal Pacca, partiti i lavori

Dall’incrocio con via del Casale di San Pio V a quello con via Aurelia Antica

Sono partiti i lavori realizzati da Roma Servizi per la Mobilità per la messa in sicurezza e la riconfigurazione di via Cardinal Pacca, dall’incrocio con via del Casale di San Pio V a quello con via Aurelia Antica.

Sul lato destro, in corrispondenza dell’incrocio con via Casale San Pio V, sarà ripavimentata l’intera area, rifatta la segnaletica e riposizionato l’attraversamento pedonale; saranno inoltre installate barriere parapedonali e abbattute le barriere architettoniche. Interventi che metteranno in sicurezza i pedoni impedendo la sosta illegale sugli spazi dedicati alle utenze deboli, migliorando l’accessibilità alle residenze e alle attività commerciali. Sui tratti in cui, per ragioni tecniche, non sarà possibile realizzare il nuovo marciapiede, in particolare tra il civico n. 26 e via Aurelia Antica, si realizzerà un percorso pedonale protetto da cordolo e barriere.

Sul lato sinistro, da via del Casale di San Pio V, verrà ridisegnata la sezione stradale con l’adeguamento e la messa a norma del marciapiede, l’istituzione degli stalli di sosta e la riqualificazione della sede stradale. Il progetto prevede inoltre il riposizionamento dei cassonetti sul marciapiede, un luogo accessibile e in grado di garantire la sicurezza degli utenti.

A conclusione dei lavori la strada sarà composta da una corsia a senso unico con marciapiedi protetti da parapedonali a croce di Sant’Andrea, stalli di sosta in linea e attraversamenti pedonali, con il completo abbattimento delle barriere architettoniche e il rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale.

“È nostro dovere continuare senza sosta a migliorare e rafforzare la sicurezza sulle strade per ridurre l’intollerabile numero di vittime di incidenti” ha spiegato il Sindaco Roberto Gualtieri. “Per questo – ha proseguito – abbiamo già rifatto in profondità circa il 45% della viabilità principale e proseguiremo a mettere in sicurezza gli incroci pericolosi e gli attraversamenti pedonali aumentando i controlli e le campagne di educazione. Con l’impegno crescente delle istituzioni e con una maggiore attenzione alle buone pratiche da parte dei cittadini alla guida – ha concluso – possiamo davvero fare la differenza e salvare vite umane”.

“Con l’avvio dei lavori per la messa in sicurezza del ‘black point’ di Via Cardinal Pacca – ha commentato l’Assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Eugenio Patanè – prosegue il nostro impegno per ridurre il numero di vittime sulle strade. I black points sono uno di una serie di strumenti che stiamo utilizzando per aumentare la sicurezza stradale, tra cui l’aumento dei controlli e degli autovelox, gli attraversamenti pedonali luminosi, le campagne di comunicazione, l’educazione nelle scuole, la progettazione di isole ambientali, zone 30 e strade scolastiche. L’intervento su Via Cardinal Pacca, si inserisce all’interno di una strategia complessiva che ha l’obiettivo, nel solco del programma ‘Vision Zero’, di ridurre entro 3 anni del 20% i decessi ed i feriti gravi ed entro 10 anni del 50%”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati