Centenaria disabile rischia lo sfratto e chiede aiuto su YouTube

Il Sindaco di Roma interviene per rimandare l’esecuzione dello sfratto di Cesira e promette di assegnarle un altro alloggio
di Francesca Romana Antonini - 3 Febbraio 2010

Cesira, che a maggio compirà 101 anni, è costretta a vivere a letto per una disabilità. Dal 16 febbraio prossimo rischia che alla sua porta si presentino degli ufficiali giudiziari per farle lasciare l’appartamento sulla Circonvallazione Gianicolense, nel Municipio XVI a causa di uno sfratto esecutivo per finita locazione.

L’anziana signora, che vive soltanto con la sua pensione sociale, ha richiesto, già da tempo, l’assegnazione di una casa popolare ma fino ad ora la sua richiesta ha ricevuto solo una risposta formale, nella quale gli viene negato il diritto ad ottenere l’assegnazione di un nuovo alloggio in quanto formalmente la donna ha ancora una casa.

La donna nel 2007 aveva già beneficiato di una proroga dello sfratto dopo che l’appartamento nel quale vive, era stato venduto da un Ente ad un soggetto privato che pretendeva di averlo a disposizione.

Dato che potrebbe ritrovarsi su una strada tra pochi giorni, ha così deciso di affidare la sua richiesta di aiuto anche al web, nella speranza che la sua odissea personale possa concludersi con un lieto fine. A questo suo messaggio a di SoS lanciato tramite Youtube con un reportage di Marco Petruzzelli (www.youtube.com/reportermarco), nel quale racconta la sua situazione e chiede aiuto, ha risposto direttamente presentandosi a casa della donna il 2 febbraio 2010, il sindaco di Roma Gianni Alemanno, a cui la signora Cesira aveva in realtà già inviato una lettera senza però ricevere risposta.

“Prima di venire qui ho parlato con il questore – ha affermato il Sindaco – il quale ha garantito che questo sfratto non sarà effettuato il prossimo 16 febbraio. Fino a fine anno la signora Cesira rimarrà qui ed entro quest’anno il Comune acquisterà 170 alloggi. Mi impegno personalmente affinché alla signora sia garantito il primo di questi nuovi alloggi”.

Dal Campidoglio spiegano che – “la signora, rientrando nelle categorie protette, dopo richiesta formale otterrà una delle case che il Comune sta per acquistare all’interno del piano casa”.

“Roma fa il suo dovere – ha commentato il sindaco Gianni Alemanno – e difende anche una famiglia che ha dimostrato un profondo amore nei confronti di un’anziana che ha preferito tenere in casa”. 

Adotta Abitare A

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti