Ferragosto sicuro sul litorale e in città

Con i 20 equipaggi della Questura e 2 del Reparto a cavallo impegnati sul turno mattutino per dare attuazione al piano della sicurezza
Enzo Luciani - 15 Agosto 2011

Un breve briefing nel corso del quale il dirigente del Commissariato di Ostia ha dato le direttive operative e poi a seguire, dopo il saluto del Questore che li ha raggiunti per l’augurio di buon lavoro, i 20 equipaggi della Questura e 2 del Reparto a Cavallo impegnati sul turno mattutino, sono usciti per dare attuazione al piano della sicurezza predisposto per ferragosto.

All’appello hanno risposto gli uomini del Commissariato, delle Volanti, e ancora della Squadra Nautica, che con i natanti pattuglieranno gli oltre 120 km di costa del litorale romano. Stesso "rito" si è tenuto presso i Commissariati di Civitavecchia, Anzio e Fiumicino. Attivi fin dalle 8 di questa mattina anche i Posti di Polizia di Fregene e Torvajanica.
L’impegno del litorale intanto non resta isolato. Numerose le pattuglie che dalle prime ore della mattina stanno monitorando il centro storico, assicurando il pronto intervento ed il controllo del territorio, con una particolare attenzione anche rivolta alle fasce deboli, tra cui anziani donne e bambini.

Il Questore, nel rivolgere il saluto agli uomini, ha sottolineato tutto il valore del loro impegno, che dimostrano la passione per il lavoro di chi, indossando la divisa, è chiamato a tutelare la sicurezza dei cittadini anche in giorni di festa come questo, superando tutte le difficoltà del momento.

Dopo aver fatto rientro a Roma, il Questore ha rivolo un saluto anche agli operatori del 113 e della Sala Operativa, che con il loro prezioso contributo, coordinano gli interventi sul territorio.
Intanto nelle ultime ore grazie al potenziamento dei servizi sono state 7 le persone a finire in manette.

Notte “magra” per due ladri georgiani, colti con le mani nel sacco in via dei Valeri dagli agenti che hanno sventato così l’ennesimo furto in appartamento. A chiamare la Polizia, un vicino di casa che, insospettito dagli strani rumori provenienti dal pianerottolo, si è messo a sbirciare dallo spioncino ed ha notato due sconosciuti che armeggiavano sulla porta accanto. Arrivati in breve tempo, i poliziotti hanno accertato che la serratura d’ingresso dell’abitazione del 4° piano era divelta e che i due ladri erano entrati mettendo tutto a soqquadro. I due malviventi, vistisi scoperti, hanno cercato di nascondersi dietro ad una grossa pianta posta all’ultimo piano del palazzo. Ma il loro tentativo di “mimetizzarsi” non è sfuggito ai poliziotti, che hanno setacciato tutti i piani del condominio e sono riusciti a scoprire il loro buffo nascondiglio. Indosso ai due ladri gli agenti hanno rinvenuto numerosi oggetti d’oro e una cospicua somma di denaro in euro e in moneta straniera, prelevata poco prima dall’appartamento “visitato”. Nelle tasche dei due, occultati in alcuni “calzini”, gli attrezzi del mestiere: vari arnesi da scasso tra cui chiavi a bussola di varie grandezze fresate e modificate.
G.E., georgiano di 39 anni e K.I., lituano 34enne, sono stati arrestati per furto aggravato.

A Fiumicino, F.A., 24enne originario della provincia di Agrigento, è stato arrestato per rapina aggravata. Armato di coltello, ha avvicinato 4 ragazzi all’uscita di un ristorante di via delle Scuole, per poi rapinarli del denaro. La telefonata al 113, ha permesso agli agenti di intervenire in breve tempo sul posto.

Aveva invece strappato la collana d’oro dal collo di una turista francese, ferendola, nei pressi di via Nazionale, B.H. 26enne tunisino senza fissa dimora. Le grida di aiuto della donna, hanno attirato l’attenzione di due agenti in borghese che sono intervenuti bloccando il malvivente ed arrestandolo per rapina.

Un cittadino argentino di 35 anni, B.O.C.G., aveva provato a borseggiare un turista all’interno della Basilica di San Pietro. Ha scelto però la vittima sbagliata, un poliziotto libero dal servizio in visita nel luogo sacro, che, accortosi di strani movimenti provenire dallo zaino, si è voltato sorprendendo ed arrestando la mano lesta per tentato furto aggravato.

Nella notte, un altro arresto per rapina è avvenuto in viale Guglielmo Marconi. Gli agenti impegnati di pattuglia, hanno notato un uomo che correva per strada ed una giovane donna che tentava di inseguirlo. L’uomo, A.S.J., cittadino francese di 27 anni, dopo aver concordato con la donna il prezzo per una prestazione sessuale, si era appartato con lei.
In breve tempo l’uomo ha iniziato ad essere violento e, dopo aver afferrato i capelli della donna, l’ha colpita ripetutamente al volto riuscendo a strapparle la borsa e a fuggire. I poliziotti, dopo aver prestato i primi soccorsi alla vittima, hanno fermato ed arrestato il 27enne.

In via dell’Archeologia, M.G. 43enne pluripregiudicato, è stato fermato mentre era alla guida di un’auto rubata. Da un controllo al terminale, a suo carico è emerso che avrebbe dovuto trovarsi agli arresti domiciliari. Per lui, l’arresto per evasione e la denuncia per ricettazione. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti