Giubileo, Segnalini ottimista su i cantieri : “Il 90% dei cantieri sarà chiuso in tempo”

L'assessora è intervenuta in audizione durante la commissione Giubileo

Nella giornata di ieri Lunedì 12 Febbraio 2024 durante l’audizione sulla commissione Giubileo, presieduta da Dario Nanni. E’ intervenuta l’assessora ai Lavori pubblici della giunta Gualtieri, Ornella Segnalini, dichiarando che: “Il 90% dei cantieri sarà chiuso in tempo per l’inizio del Giubileo”. Una serie di rassicurazioni dunque, quelle arrivate da Segnalini dopo che lo stesso Gualtieri ha parlato di ritardi generali nei lavori durante l’ultima riunione con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Alfredo Mantovano.

“Tutte le opere dell’assessorato previste per l’Anno Santo sono appaltate” ha detto ancora l’assessora. In particolare le promesse sono arrivate per piazza Pia, ponte dell’Industria, piazza dei Cinquecento, piazza della Repubblica, giardino dei Dogali. E ancora la riqualificazione di 500 chilometri di strade cittadine, la manutenzione straordinaria dei marciapiedi della città, ma anche altri interventi come i lavori al ponte della Scafa e ponte dei Congressi.

“Vista l’importanza straordinaria di tutti questi interventi per l’evento giubilare, considerando l’importanza che rivestono per rendere la città più efficiente e sostenibile, opere che in alcuni casi sono attese da decenni, abbiamo deciso come commissione di svolgere una serie di sopralluoghi nei cantieri giubilari della città proprio per monitorare le attività e i lavori che si stanno portando avanti nel rispetto delle tempistiche previste” ha fatto sapere il presidente della commissione Dario Nanni.

“Sarò presente, insieme ad altri colleghi in XV municipio, dove si darà avvio ai lavori per riqualificare via della Stazione di Cesano, intervento anche in questo caso atteso da anni soprattutto per migliorare le esigenze di sicurezza stradale di questa zona e domani sera, invece, saremo presenti al sopralluogo su via Prenestina, in V municipio, anch’essa interessata da significativi interventi di riqualificazione e messa in sicurezza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati