Giunta capitolina approva convenzione con Anas per riqualificare strade periferiche di Roma

Vi figurano via Braccianese, via Portuense, via Nomentana, via Laurentina, via Prenestina, via Ostiense, via Tuscolana

La Giunta capitolina ha approvato il 20 aprile 2023 lo schema di convenzione tra Roma Capitale, Città Metropolitana e Anas per la manutenzione straordinaria della viabilità principale delle strade “di penetrazione”. Con 200 milioni di euro di fondi giubilari, le vie consolari saranno sottoposte a un importante rifacimento della pavimentazione e delle principali infrastrutture stradali. Anas sarà stazione appaltante per la redazione, approvazione e realizzazione dei progetti e dei lavori, dopo la condivisione con Roma Capitale e Città Metropolitana che assicureranno ogni supporto nelle fasi esecutive; non ultimo, quello di coordinare gli interventi sulla pavimentazione stradale con quelli delle reti dei sottoservizi.

I cantieri avranno inizio nel corso dell’estate e termineranno per il Giubileo. Tra le principali strade che faranno parte del programma, che in ogni caso riguarderà tutti i quadranti di Roma, figurano via Braccianese, via Portuense, via Nomentana, via Laurentina, via Prenestina, via Ostiense, via Tuscolana e anche molte vie più centrali. Gli interventi di Roma Capitale verranno effettuati in orario notturno, tra le 21 e le 6, seguendo un cronoprogramma puntuale e per limitare ogni possibile disagio ai cittadini. Inoltre i lavori saranno condotti, dove possibile, in restringimento di carreggiata o senso unico alternato, garantendo la transitabilità sulle strade interessate.

“Approviamo un altro tassello fondamentale dell’opera di riqualificazione dedicata all’intera viabilità principale romana, a partire dalle zone più lontane dal centro storico”, ha sottolineato il sindaco Roberto Gualtieri. “Riqualifichiamo in profondità molte arterie strategiche, sia in ingresso che in uscita dalla città, proprio considerando i flussi straordinari di arrivi che ci attendono. Con Anas e la Città Metropolitana”, ha proseguito, “mettiamo 200 milioni di euro di fondi per il Giubileo su un lavoro decisivo che si affianca anche ai numerosi interventi già portati avanti dal CSIMU (il Dipartimento comunale competente, n.d.r.) e dai Municipi su tutto il resto della viabilità. “Un piano senza precedenti”, ha concluso, “per rendere tutte le strade della Capitale finalmente scorrevoli e sicure”.

“Aggiungiamo ulteriori strade al piano di riqualificazione avviato”, commenta l’assessora ai Lavori Pubblici Ornella Segnalini. “In questo caso specifico l’intesa con Città Metropolitana ci permette di allargare ulteriormente il campo di azione, intervenendo sulle strade che portano a Roma, con i flussi di pellegrini particolarmente rilevanti. Abbiamo già operato su circa 200 chilometri di viabilità principale in soli 18 mesi, contiamo per la fine del mandato di portare a termine il piano delle strade principali in carico al CSIMU, cioè quelle più trafficate e per questo anche più pericolose. A fine mandato tutti gli 800 chilometri di arterie di Roma saranno completamente riqualificati”.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati