Incendio Parco del Pineto

Proietti: "adesso basta. Attivare tavolo sicurezza"
Enzo Luciani - 10 Ottobre 2011

Ieri 9 ottobre, l’ennesimo incendio è divampato nell’area del Parco del Pineto. L’intensità del rogo ha reso necessario l’utilizzo di 3 autobotti e un pick-up regionale con l’ausilio di 2 elicotteri, uno della Protezione civile regionale e uno del Corpo forestale dello Stato.
Sono intervenuti sul posto il delegato alla Protezione Civile, Gallucci Mauro, l’Associazione di Protezione Civile Guadalupe, il corpo dei Vigili del Fuoco e il Corpo della Polizia di Roma Capitale. "L’incendio – fa sapere Gallucci – divampato nell’area di Proba Petronia è di sicura origine dolosa. I cittadini del quartiere hanno infatti visto quattro ragazzi appiccare le fiamme e immediatamente scappare, appena vista la Polizia di Roma Capitale.

"Adesso basta. Con quello di ieri siamo arrivati al ventesimo incendio nell’area del Parco del Pineto". E’ quanto afferma anche Livio Proietti, Commissario Straordinario dell’Ente Roma Natura, in seguito "Come Roma Natura – prosegue Proietti – è mia immediata intenzione chiedere l’attivazione di un tavolo di lavoro, per stabilire un’unica strategia di controllo e protezione, che coinvolga l’Assessorato agli Enti Locali e alla Sicurezza della Regione Lazio, il gabinetto del Sindaco con il Delegato alla Sicurezza di Roma Capitale, fino ai Municipi su cui insiste l’area, alla Polizia Municipale e alla Guardia Forestale. Vogliamo ripartire proprio dal progetto promosso dal Municipio XVIII finanziato dall’Assessore Giuseppe Emanuele Cangemi che prevede come primo passo l’installazione di telecamere di controllo".

"Successivamente – conclude il Commissario di Roma Natura – dobbiamo puntare a coinvolgere le associazioni di volontariato e la Protezione civile: sarà necessario creare una sorta di mix di telecamere unita al controllo del territorio".

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti