Incidente in viale dei Romanisti

Deceduto il cittadino investito, domenica 18 ottobre, sulle strisce pedonali
Enzo Luciani - 20 Ottobre 2009

Viale dei Romanisti all'atezza dell'incrocio con via Calidio e via Ermanno PontiDomenica 18 ottobre verso le 9,40 un pensionato è stato investito da un’auto mentre attraversava le strisce pedonali per recarsi alla vicina chiesa di San Bonaventura.

Ad impedire la tragedia non sono bastate nè le strisce pedonali nè semaforo pedonale posto all’incrocio con via Calidio e via Ermanno Ponti. L’auto ha travolto in pieno il pensionato trascinandolo sull’asfalto per una decina di metri. L’uomo è deceduto in ospedale nella stessa mattinata.

"Nella stessa settimana – fanno sapere il C.d.Q Torre Sopaccata – quella appena trascorsa, ben 4 incidenti sul viale maledetto. 4 auto si dono scontrati all’incrocio del viale con via Cassioli. Il giorno dopo un ragazzo è stato quasi investito, sulle strisce pedonali, da un’auto qualche metro più avanti mentre si recava alla fermata Atac. Qualche giorno dopo un nuovo investimento di un pedone, ancora ricoverato in ospedale, in prossimità dell’incrocio con via Marcio Rutilio.

Il 24 settembre, in via Cassioli è è morto dopo essere stato investito un disabile di 62 anni; ad agosto un pensionato in bici è deceduto sul colpo dopo essere stato travolto da una moto in prossimità dell’incrocio di via Pizzirani. Nel giugno 2008 un 70-enne, investito da un’auto nel tratto tra via P. Romano-via Ferretti, è morto sul colpo! L’elenco degli incidenti sembra un bollettino di guerra!

Nel 2008 su questo viale, a causa degli incidenti stradali, si sono avuti un morto e ca 40 feriti. Nel 2009 purtroppo il bilancio si è aggravato e le prime misure di sicurezza adottate lo scorso anno (guard rail e chiusure di alcuni tratti di spartitraffico) sono servite a ben poco.

"Servono – continua il Comitato – misure urgenti per evitare ulteriori sciagure a danno dei cittadini. Il nostro CdQ dal 2005, dopo che tre ragazzi furono investiti sul marciapiede in prossimità del curvone dell’ex mercato coperto, aveva sollecitato Comune e Municipio per interventi di messa in sicurezza di tutto il viale.

Avevamo presentato un nostro progetto sulla messa sicurezza del viale, purtroppo non è stato mai preso in considerazione. L’abbiamo ripresentato anche alla nuova amministrazione e attendiamo una convocazione dalla Commissione Municipale Lavori pubblici per discuterlo.

Nel frattempo chiediamo da subito una presenza fissa di Vigili Urbani che potrebbe anche scoraggiare anche eventuali altri mini-reati che si compiono quotidianamente nel quartiere. Chiediamo l’installazione di autovelox e/o l’adozione di strumenti che possano scoraggiare l’alta velocità dei veicoli che transitano lungo il viale".
 

Adotta Abitare A

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti