IV Municipio: l’Ater si pronuncia sul progetto della Palestra Popolare “Valerio Verbano” al Tufello

Il presidente Petrucci: "Sensibili e disponibili a trovare soluzioni ma nel rispetto delle leggi"
comunicato stampa - 14 Maggio 2008

“Da parte dell’ATER c’è l’assoluta sensibilità e la massima disponibilità a trovare una soluzione per gli occupanti dell’HORUS e per il loro progetto di una Palestra Popolare “Valerio Verbano” in uno dei nostri locali in via Isole Curzolane, al Tufello. Ma tutto ciò, come per altro già comunicato agli interessati, deve avvenire nel rispetto delle leggi”. Così Luca Petrucci, presidente dell’ATER del Comune di Roma, risponde alla richiesta della signora Zappelli, madre di Valerio Verbano, nel cui ricordo l’Associazione Valerio Verbano Onlus ha occupato un locale di proprietà dell’Azienda territoriale di edilizia residenziale pubblica e vi ha realizzato, senza richiedere permessi né autorizzazioni, una palestra.

“Abbiamo già avuto un incontro con gli occupanti e abbiamo spiegato che, da parte nostra, c’è la massima disponibilità a far sì che possano mettersi in regola e avere un contratto di affitto. Siamo anche disponibili a riconoscere le spese sostenute dall’Associazione per la ristrutturazione del locale, ma non possiamo non esigere il pagamento dell’affitto”, dice Petrucci.

L’ATER ha deliberato, lo scorso settembre, la messa in regola di ogni situazione non contrattualizzata per i propri locali: una regolarizzazione che non può prescindere dal pagamento degli affitti arretrati. “Trovo curioso che prima si occupi, compiendo quindi un illecito, e poi si accusi la proprietà di disonestà e di scorrettezza quando questa si fa avanti per regolarizzare le posizioni – commenta Petrucci – Il prezzo dell’affitto non lo determiniamo noi ma, in base alla legge regionale, è un ente pubblico, l’Agenzia per il territorio, che lo stabilisce e noi non possiamo fare sconti ad personam. Quello che possiamo scontare è il prezzo dei lavori sostenuti e abbiamo già dato la nostra disponibilità a farlo”.

Quanto al fatto che l’Associazione sia una Onlus, spiega il presidente dell’ATER, “non è nelle nostre competenze decidere un prezzo di affitto più vantaggioso. Su questo può esprimersi solamente il consiglio regionale legiferando in tal senso”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti