Dar Ciriola asporto

Urge una fontanella pubblica nel giardinetto di via dei Noci/viale delle Gardenie

Lo chiedono i cittadini del Comitato spontaneo di via dei Noci e strade limitrofe che hanno bonificato l'area
Redazione - 25 Ottobre 2013

Torniamo di nuovo a parlare del problema del verde urbano, croce per l’amministrazione capitolina (come titola un articolo recentemente apparso sul nostro sito a firma di Alessandro Moriconi). Purtroppo spesso a fare le spese della negligenza delle istituzioni sono i cittadini che devono fare i conti con le conseguenze dovute all’incuria.

Non mancano anche dei segnali positivi dal territorio. Ad esempio il Comitato spontaneo di via dei Noci e strade limitrofe ed i cittadini da loro rappresentati, che grazie ad una propria coscienza civica e a un forte senso di responsabilità collettiva, hanno recuperato, con illavoro volontario e personale e cacciando soldi di tasca propria, lo spazio verde all’angolo di via dei Noci con viale delle Gardenie.

L’azione solerte dei cittadini, attraverso l’eliminazione di tutta la sporcizia presente, il taglio dell’erba secca e la collocazione di piante di ogni genere, non solo ha, senza dubbio, soddisfatto le esigenze più immediate di vivibilità dei diretti interessati ma ha, altresì ed allo stesso tempo, perseguito e tutelato gli interessi di natura più generale e di competenza dell’Amministrazione pubblica, consentendo di dare alla superficie in questione una destinazione più decorosa e più dignitosa per essere parte integrante del territorio capitolino.

Difatti sino a qualche giorno fa l’area in questione era in uno stato di pieno abbandono, tanto da essere diventata progressivamente nel tempo una discarica a cielo aperto, dove tra le sterpaglie presenti e l’indifferenza amministrativa delle istituzioni municipali, veniva abbandonato ogni genere di materiale, con rischi non di poco conto per la salute dei residenti e con disagi più che tangibili circa l’utilizzo del territorio demaniale circostante da parte di tutti i cittadini

In considerazione di quanto appena detto i cittadini hanno però chiesto al presidente del municipio V di Roma, quale massima espressione amministrativa locale, di adoperarsi affinché venga collocata una fontanella pubblica nei pressi più vicini all’area sulla quale è sorto il giardinetto, in modo da facilitare le operazioni di innaffiatura e da consentire una maggiore cura delle piante da parte degli interessati.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti