Dar Ciriola asporto

Mistica: cosa era previsto e cosa rischia di esserci

Una puntualizzazione dell'ex assessore ai LL. PP. del VII municipio Pino Liberotti
Enzo Luciani - 9 Novembre 2009

Caro Direttore, con riferimento al suo articolo del 2.novembre https://abitarearoma.it/index.php?doc=articolo&id_articolo=15075 sulla questione Mistica, ho sperato che le rispondesse il Presidente del VII Municipio o qualche assessore, ma visto il loro silenzio cercherò di dare io una risposta facendo appello ai miei ricordi del biennio passato.

La questione è partita negli inizi del 2000 e si concretizzò con una delibera del Consiglio Comunale di Roma n°79 del 18.4.2005, nella quale la proprietà dell’area (gruppo Federici-D’Orazio) cedeva gratuitamente all’Amministrazione Comunale l’area del parco della Mistica di circa 70 ettari più un insieme di fabbricati rurali, in cambio il Comune consentiva la realizzazione di un complesso non residenziale dedicato ad attività commerciali e del tempo libero (multisala-area fitness-ginnica).

La multinazionale “Larry Smith” invece come Lei informa vuol aprire un classico Centro Commerciale.

Sarebbe forse opportuno ricordare che nell’ultimo decennio nel VII municipio due grandi marchi hanno chiuso e rilocalizzato: la Coop all’ex-lanificio Gatti e Carrefour al Centro Raffaello su Via Longoni, entranbi confinanti con l’area della Mistica.

Sbagliare è umano, perseverare è diabolico anche in economia.

Lei giustamente denuncia la cementificazione del nostro territorio,. Io vorrei segnalarLe anche il rischio che oltre al cemento noi rischiamo di non avere neanche l’utilizzo di questi spazzi verdi e locali per le associazioni del territorio, anche perché, date le difficoltà finanziarie del Comune nella realizzazione dello svincolo sul GRA, si potrebbe assistere ad ulteriori compensazioni a vantaggio della vecchia proprietà.

In allegato le invio una piantina un po’ sbiadita dell’assetto dell’area mistica ove si evidenzia bene anche il tracciato della Prenestina bis.

Giuseppe Liberotti

Adotta Abitare A

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti