Riuso spazi Città dell’Altra Economia, presentati progetti vincitori

Redazione - 28 Novembre 2019

Presentati in Campidoglio i quattro progetti vincitori della call for ideas per il recupero e il riuso dei locali dell’ex Città dell’Altra Economia (CAE). Progetti in base ai quali sarà stilato il bando per la successiva assegnazione dell’area pubblica.

Nell’ambito di un processo partecipativo avviato da Roma Capitale per rigenerare la struttura, inserita nel complesso del Mattatoio, è stata lanciata una competizione di idee che ha riscosso grande successo in termini di partecipazione di cittadini, esperti, operatori della comunità locale, anche riuniti in forma associata.

Alla presenza della sindaca Virginia Raggi e degli assessori Carlo Cafarotti (Sviluppo Economico, Turismo e Lavoro) e Luca Montuori (Urbanistica), i titolari dei progetti hanno illustrato le peculiarità delle singole idee selezionate: un polo gastronomico interamente dedicato alla tradizione romana nel segno di sostenibilità e filiera corta. Un centro d’arte per la realizzazione di opere destinate al sito ospitante. Un centro di artigianato creativo. Una “città della arti applicate” con il compito di abbinare “tecniche artigianali e innovazione 4.0”. Tutte proposte, sottolinea il Campidoglio, “elaborate secondo un’analisi del contesto territoriale che ne valorizza le caratteristiche geografiche, storiche, sociali e culturali”.

Vedi le quattro idee in dettaglio.

“Roma Capitale compie un passo importante per la rigenerazione del proprio patrimonio a beneficio della collettività”, dichiara la sindaca Virginia Raggi. “Lo fa insieme ai cittadini, che con l’Amministrazione decidono il futuro dell’ex Città dell’Altra Economia, in un’ottica di condivisione e collaborazione che ha portato al successo quest’iniziativa. Il bando per l’assegnazione dei locali, infatti, sarà espressione della creatività dei partecipanti ma anche, e soprattutto, delle esigenze sentite da chi vive e lavora in città”.

Leggi anche le dichiarazioni degli assessori Cafarotti e Montuori.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti