Rubano l’auto di Mexes, ma dentro c’è sua figlia. Tutto finisce bene

Una notte da incubo per il calciatore giallorosso
da Roma Notizie - 25 Luglio 2008

Una notte da incubo per il calciatore giallorosso Philippe Mexès.
Sembrava una serata come tante: cena in un ristorante dell’Infernetto e poi il ritorno nella bella casa all’Axa-Casal Palocco. Ma arrivato al parcheggio accade l’imprevedibile. Mexes e la moglie sono fuori dall’auto, neanche il tempo di prendere dal seggiolino Eva, la figlia di due anni, quand’ecco due rapinatori aggredirli. Il tutto avviene molto rapidamente, in via Ermanno Wolf Ferrari, nel cuore di un tranquillo quartiere residenziale abitato da gente in vista.
Il difensore della Roma prova a opporre resistenza ma i banditi sono armati di pistole. S’impossessano dell’auto, un suv Mercedes e fuggono via a tutta velocità ignari della piccola passeggera.
Allertate polizia e carabinieri, immediata scatta la caccia ai malviventi sulla Cristoforo Colombo e in tutta la città.
Poi da Piazza Eschilo arriva la segnalazione: una donna ha notato un Suv con lo sportello aperto. Dentro c’è una bimba che dorme…E’ Eva.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti