Stazione Tiburtina: sull’abbattimento della sopraelevata i cittadini si mobilitano

Striscioni appesi ovunque “la Raggi smetta di fare la dittatrice”

Questa mattina il Comitato Cittadini Stazione Tiburtina ha appeso numerosi striscioni srotolati dalla sopraelevata della Tangenziale est per chiedere alla Raggi di non definanziare il progetto di abbattimento della stessa.

soprelevata“Le prime notizie che ci arrivavano dal Campidoglio e dalle relative Commissioni consiliari ci dicevano che l’idea dell’amministrazione 5 stelle era di togliere il vincolo sui circa dieci milioni di euro già stanziati dalla Giunta Alemanno per la riqualificazione e lasciati dormienti fino ad oggi per utilizzarli per pagare le spese correnti, con l’impegno di rifinanziare l’opera di abbattimento nel bilancio del prossimo anno. La parola non è stata evidentemente mantenuta e nella bozza di bilancio in discussione in aula Giulio Cesare dei soldi per l’abbattimento non c’è traccia. Ciò che come cittadini critichiamo in primis a questa Giunta è la totale assenza di dialogo con i cittadini. Scriviamo continuamente all’indirizzo mail istituzionale della Raggi per richiedere incontri o per proporre qualcosa, non ci risponde mai nessuno, neanche l’ultima ruota del carro del Gabinetto del Sindaco. La sopraelevata antistante la Stazione Tiburtina è oggi la prima causa di degrado dando dimora a numerosissimi senza tetto, parcheggiatori abusivi, accampamenti rom e qualsiasi altro tipo di persone problematiche. Meno di quindici giorni fa è addirittura morta una persona li sotto. E’ davvero sconcertante come questa amministrazione comunale possa eliminare un progetto di riqualificazione già finanziato senza neanche scambiare due parole con la cittadinanza che da oltre dieci anni si batte per chiedere l’abbattimento. La stessa cittadinanza dell’area è già vessata da questa amministrazione e dalle relative scelte in tema di immigrazione. Per qualche strano motivo l’Ama ha addirittura sospeso da ormai un anno l’ordinaria pulizia settimanale della zona. Come cittadini siamo disposti a confrontarci con tutte le posizioni discordanti dalla nostra, ma non potremo mai davvero accettare questo modo di agire dittatoriale della Sindaca. Se continuerà a trascurare la cittadinanza troverà altre mille San Basilio in strada”.

Comitato Cittadini Stazione Tiburtina

 


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

2 commenti su “Stazione Tiburtina: sull’abbattimento della sopraelevata i cittadini si mobilitano

  1. LE SOPRAELEVATE NON VANNO ABBATTUTE , ROMA E’ UNA MEGALOPOLI E NON UNA CITTADINA DI GERARCHI E INTELLETTUALINI RADICAL CHIC. CHI NON LA VUOLE CAMBIA CASA E LASCI LA CASA ALLA MASSA DI STRANIERI NUOVI ROMANI CHE RIVITALIZZANO LA NUOVA MEGALOPOLI EUROPEA DI ROMA.

  2. INOLTRE HA RAGIONE LA SINDACA RAGGI ( NON SOLO RAGGI, RICORDIAMO CHE E’ SINDACA) I STRISCIONI NON SI METTONO APPESI SU CAVALCAVIA , QUESTA ABITUDINE VA CANCELLATA E RIMOSSA.LE STRADE SONO DI TUTTI E NON SALOTTINI DI CASA PROPRIA DOVE APPENDERE LENZUOLA CHE CADENDO SOTTO POSSONO FINIRE SUL VETRO DI UN AUTOMOBILISTA!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati