Un corridoio anche in viale dei Romanisti

La proposta di un nostro lettore dopo l'incidente mortale del mese scorso
Riceviamo da un nostro lettore - 5 Novembre 2009

In riferimento all’articolo sull’incidente mortale a viale dei Romanisti, dove un pensionato è stato investito, domenica 18 ottobre, sulle strisce pedonali mentre si recava alla vicina chiesa di San Bonaventura, abbiamo ricevuto una proposta di un lettore che di seguito riportiamo.

In quel tratto le auto provenienti da via di Torre Maura, transitano a velocità elevate perché appena ripartite da semaforo.

La chiusura degli attraversamenti all’altezza di via Cicconetti e l’istallazione del doppio guard rail tra via Finardi e via Tacconi (all’altezza del plesso di via Rugantino), ha creato di fatto una corsia protetta (per le auto) che invita alla velocità.

Personalmente vedrei bene una soluzione come quella del corridoio di via Ciamarra (a Cinecittà Est), con il restringimento delle carreggiate in entrambi i versi e conseguente diminuzione della velocita’, anche in virtù del fatto che fortunatamente su viale dei romanisti non abbiamo il fenomeno della sosta selvaggia.

Magari introducendo anche una "pista ciclabile" nello square centrale, che completerebbe il tracciato ciclabile tra via di Torre Maura a via Palmiro Togliatti.

Ma questo purtroppo per noi succede solo nei paesi civili!!

Sergio Trillo

 

Adotta Abitare A


Visualizzazione ingrandita della mappa


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti