Urbanistica: Iniziati i lavori di manutenzione straordinaria della viabilità, Bufalotta-Porta di Roma

La fine dei lavori è prevista per l’estate 2024

Dopo anni di stasi dovuti al fallimento del soggetto attuatore della convenzione Bufalotta/Porta di Roma, grazie ad un lavoro congiunto del Dipartimento Urbanistica di Roma Capitale e del Municipio III, sono state risolte le problematiche amministrative che hanno impedito fino a oggi il completamento e il ripristino delle opere infrastrutturali nel quartiere Bufalotta-Porta di Roma relativi all’omonima convenzione del 2001.

La Convenzione originaria e le successive integrative prevedevano l’urbanizzazione a scomputo totale degli oneri concessori nonché l’edificazione delle aree fondiarie ricomprese nel piano degli interventi, per una volumetria di 2.102.486 mc, di cui ancora 875.798 mc ancora da edificare.

Attualmente il nuovo soggetto attuatore ha avviato i lavori di manutenzione straordinaria e ripristino della viabilità stradale, collaudata nel 2014 ma non ancora consegnata al Comune, e delle relative infrastrutture, in parte già consegnate (illuminazione pubblica e cavidotti/cunicoli elettrici).

Queste le strade interessate e gli interventi previsti:

Grande viabilità:

•    Viale Carmelo Bene

•    Via di Settebagni

•    Via Franco Arcalli

•    Via della Tenuta Redicicoli tratto esterno al Centro Commerciale da Via di Settebagni a Via Franco Arcalli

•   Via del Casale Redicicoli tratto esterno al centro commerciale da Via di Settebagni (rampa di uscita GRA) a Via Franco Arcalli

•    Piazza Masina

•    Via Elsa De Gìorgì

Viabilità locale:

•     Via Pupella Maggio: rifacimento manto stradale tratto da Via Stefano Madia a Via Carmelo Bene per cedimento del riempimento dello scavo per l’alloggiamento di linee di servizio di urbanizzazione primaria;

•    Via Madia: rifacimento del tappetino non eseguito a seguito di ripristini di scavi per alloggiamento tubolari di PP.SS., nel tratto da Via Vittorio Mezzogiorno a Via Pupella Maggio e sostituzione/sistemazione telai delle caditoie divelte;

•    Via Carlo Dapporto: realizzazione n. 2 scivoli;

•    Via Alberto Lionello: aree di parcheggio ripristinare coperchi e telaio tombini mancanti;

•    Via Alberto Lionello: ripristino recinzioni aree verdi su strada, altezza Via Celi/Via Campanini;

•    Via Alberto Lionello: presenza di area cantiere non regolare con passi carrabili non regolamentati e pericolosi, in prossimità di Via Celi;

•    Via Goffredo Lombardo: ripristino manto stradale per presenza di cavi in provvisorio;

•    Via Wanda Osiris, eliminazione pavimentazione in betonella e ripristino transitabilità tratto della pista ciclabile interrotta;

•    Via Angrisano: eliminazione scivolo disabili non a norma

•    Via Castellani: realizzazione scivolo disabili;

•    Via Celi: messa in sicurezza chiusini caditoie;

•    Via Becci: realizzazione scivolo disabili;

•    Via Mario Castellani: messa a norma di un tratto di marciapiede, tra Via Dolores Palumbo e Via Silvano Tranquilli che presenta degli accentuati e anomali rilievi incompatibili con il passaggio dell’utenza debole;

La fine dei lavori è prevista per l’estate 2024.

Inoltre è in corso la progettazione definitiva del Parco delle Sabine e del Verde, la cui realizzazione è prevista nella Convenzione insieme a due asili nido da 60 bambini, due scuole materne da 3 sezioni, un centro anziani con bocciofila, le attrezzature sportive e le attrezzature supplementari del Parco.

Si è trattato di un lavoro complesso e articolato, soprattutto per le problematiche pregresse che hanno provocato la mancata realizzazione e manutenzione di molte opere pubbliche di questo quartiere. Oggi finalmente si parte ed entro l’estate riusciremo a completare gran parte delle opere stradali. L’altro tema che vogliamo affrontare al più presto è l’approvazione della riqualificazione del parco delle Sabine, un grande polmone verde che vogliamo riqualificare e riconsegnare nel suo splendore ai romani” è quanto ha dichiarato ieri l’Assessore all’Urbanistica di Roma Capitale Maurizio Veloccia durante un sopralluogo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati