Valorizzare le categorie protette con la formazione al lavoro

ELIS presenta una proposta operativa per favorirne l’occupazione martedì 13 dicembre in via Sandro Sandri 71
M. S. - 9 Dicembre 2016

Alimentare una cultura del lavoro attenta alla valorizzazione delle categorie protette per favorirne l’occupazione: questi gli obiettivi del progetto promosso in via sperimentale nella zona di Roma est dal Centro ELIS, attraverso il gruppo di lavoro “Laboratorio Tiburtino ELIS”, che verrà presentato martedì 13 dicembre alle ore 9.30 nel corso del workshop “Categorie protette e mondo del lavoro”.

veduta-centro-elis.380_0Il tasso di occupazione delle persone con disabilità resta in Italia ancora molto basso e spesso questa categoria di lavoratori vede disattesa la possibilità di realizzazione professionale. Per sostenere il loro inserimento lavorativo il Centro ELIS si impegna a studiare con gli enti, le aziende e i soggetti interessati, attività formative volte al consolidamento di competenze in ambito informatico, in linea con le richieste del mercato, anche sulla base delle esperienze formative degli ultimi anni con alcune aziende del Consorzio ELIS (www.elis.org/consel), che hanno creato occupazione in questo settore.

 Il workshop rappresenta un momento di incontro tra istituzioni, imprese e parti sociali per esaminare il nuovo quadro normativo, alla luce delle modifiche alla Legge 68/99 previste dal Jobs Act in materia di diritto al lavoro dei lavoratori disabili, valutare le risorse disponibili e progettare corsi di formazione che rispondano alle esigenze specifiche delle imprese, trasformando così gli obblighi previsti dalla legge in opportunità per le aziende.

Interverranno i promotori dell’iniziativa: Ennio Lucarelli – presidente Confindustria servizi innovativi e tecnologici; Nazaro Pagano – presidente nazionale ANMIC (Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi Civili); Nina Daita – Responsabile Ufficio politiche disabilità della CGIL Nazionale; Danila Di Roma – Responsabile Centro Impiego Tiburtino; Laura Rebechi – HR Business Partner di NTTDATA.

 Nina Daita in un precedente incontro ha affermato “Il percorso intrapreso dal Centro ELIS credo sia una grande opportunità per le persone con disabilità. Un dialogo con le imprese, con le parti sociali e con gli enti formativi, può portare davvero a degli inserimenti proficui e di successo all’interno delle aziende. Io spero che questo sia l’inizio di un discorso che si protrarrà nel tempo e che porterà da un lato le aziende ad avere una convenienza economica nell’assumere i disabili, gli enti formativi ad assolvere il loro compito di formazione e le persone con disabilità a trovare una dignità nel lavoro che le accompagnerà per tutta la vita”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti