Adesso sì, adesso no – Reato no, “baldraccata” sì – Perché no le ovovie? – Quando le ruspe sono democratiche

Fatti e misfatti di maggio 2015
Mario Relandini - 22 Maggio 2015

Adesso sì, adesso no

“Il movimento dei moderati che ho in mente – ha fatto sapere, ieri, Silvio Berlusconi – non si chiamerà “Partito dei Repubblicani””.

Ma se l’altro ieri aveva detto il contrario? Forse bisognerà fare attenzione, allora, ai giorni in cui Silvio Berlusconi parla di questo suo movimento: i giorni pari, magari, “Partito dei Repubblicani”, i giorni dispari no. L’ex cavaliere, poi, ha anche fatto sapere che ne sarà sicuramente il “padre nobile”, ma non sarà lui a guidarlo. La fidanzata Francesca – anche se Silvio non ci ha nemmeno pensato e nessuno glielo ha chiesto – ha già cinguettato che a guidarlo non sarà lei. Lo ha cinguettato davvero, non è una “battuta”.

Ignazio Marino

Reato no, “baldraccata” sì

“Il radicale Angelo Pezzana – il quale sta percependo da anni un vitalizio di 2.163 euro per una settimana soltanto da deputato – ha dichiarato, ai microfoni de “La Zanzara”, di non vergognarsene perché è la legge che lo prevede e, quindi, non è un reato”.

Non è un reato né civile né penale: è vero. Ma è innegabile che sia una “baldraccata”. Ancorché, per carità, legalizzata.

Perché no le ovovie?

La Sposa di Maria Pia

“Il sindaco di Roma, Ignazio Marino – alla ricerca di soluzioni per fronteggiare il grande traffico e la grande affluenza di pellegrini in occasione dell’Anno santo straordinario – ha pensato nientemeno, parole sue testuali, “ad un sistema di funivie urbane”.

Ma, se Ignazio Marino ha detto che con i giornali lui ci incarta le uova, perché non ricorre allora, per affinità, ad un sistema di ovovie?

Quando le ruspe sono democratiche

“Un campo rom nel Parco delle Valli – in zona Montesacro, a Roma – verrà abbattuto, fra qualche giorno, dalle ruspe”.

Per tenere buono il leghista “anti-campi rom” Matteo Salvini? No: per tenere il Parco delle Valli a disposizione della “Festa dell’ Unità”. Ognuno commenti come vuole.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti