Approvato da Roma Capitale il progetto presentato al FAI per la Cervelletta

Antonio Barcella - 21 Giugno 2021

L’ostinata determinazione del Coordinamento Uniti per la Cervelletta, soprattutto nella persona del Dr. Elio Romano, fa in modo che il “piccolo” progetto di restauro e la messa in sicurezza del portale d’ingresso e dell’androne del Casale della Cervelletta venga acquisito dal Comune di Roma e presentato al FAI per il finanziamento.

Non è stato semplice perché la burocrazia di una grande città diventa un ostacolo quando i tempi di partecipazione ad un bando sono piuttosto stretti. Era già successo nell’edizione precedente dei Luoghi del Cuore del FAI che migliaia di firme furono vanificate perché non si riuscì ad approvare per tempo un progetto valido. Ricordiamo che la presentazione della proposta è a cura del proprietario del bene ossia il Comune di Roma. Questa volta la sinergia tra cittadini, Dipartimento Ambiente di Roma Capitale, Università RomaTre con il supporto del FAI ha fatto in modo di poter mettere in tavola le carte giuste. Ora non resta che attendere il responso del FAI e un’altra piccola tessera del mosaico sarà inserita al suo posto. Questo piccolo progetto ha l’obiettivo di riaprire l’accesso del casale per raggiungere il cortile interno, non certo di usufruire dei locali interni dove occorrono finanziamenti ben più concreti di questo per consentire l’accesso alle sontuose (una volta) stanze del casale. Ma quest’anno di piccoli segnali positivi ne sono arrivati tanti e, quindi, non disperiamo che un giorno si potrà utilizzare questo bene della collettività come succedeva qualche anno fa.

Abbiamo approvato il progetto per il restauro e la messa in sicurezza del portale d’ingresso e dell’androne del Casale della Cervelletta – scrive in un post Facebook la sindaca Virginia Raggi – che consentirà a Roma Capitale di partecipare al bando “I luoghi del cuore” promosso dal Fondo per l’ambiente italiano (FAI) e finalizzato al recupero di beni culturali e ambientali.
Un’operazione che nasce dalla collaborazione con i cittadini che riuniti nel comitato Uniti per la Cervelletta hanno sostenuto il progetto sviluppato in collaborazione con il Dipartimento di Architettura dell’università RomaTre. Un bel lavoro sinergico.
Dopo circa venti anni di abbandono e degrado abbiamo concluso i lavori di messa in sicurezza della torre e a breve inizieranno i lavori di recupero di parti del casale.
Vogliamo restituire e rendere fruibile l’edificio. La partecipazione al bando del FAI è l’occasione per un ulteriore passo in questa direzione. Sempre insieme ai cittadini.”

Servizi Funebri Moretti

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti