Aria nuova in casa Berlusconi – Emilio e le “olgettine”- Clemente il terribile – Gennaro in carriera

Fatti e misfatti di marzo 2015
Mario Relandini - 13 Marzo 2015

Aria nuova in casa Berlusconi

“Dopo l’assoluzione in Cassazione – raccontano gli intimi di Silvio – aria nuova in casa Berlusconi. Silvio ha ripreso a trangugiare massicce dosi di “viagra politico” per riprendere in forze l’iniziativa, la fidanzata Francesca ha ripreso a cinguettare dichiarazioni sui “media”, perfino il barboncino Dudù è uscito dall’angoletto dove si era nascosto e ha ricominciato a scorrazzare felice”.

Sì, ma il “problema Fitto”, il “problema della dura lettera dei 17”, il “problema Salvini”, il “problema dei candidati alle prossime regionali”, il “problema Renzi”, il “problema dell’opposizione sì, dell’opposizione no, dell’opposizione ni”? Beh, un momento: mica si può cambiare aria tutto in una volta. Anche perché , così facendo, si creerebbero vere correnti.

emilio-fede-silvio-berlusconiEmilio e le “olgettine”

“Leggo sui giornali – si è sfogato l’ex direttore licenziato a suo tempo dal Tg4 e condannato non troppo tempo fa nel cosiddetto “Processo Ruby”, Emilio Fede – che le “olgettine” sono state aiutate, da Berlusconi, quale risarcimento del danno di immagine ricevuto partecipando alle “cene eleganti” di Arcore. A me, invece, niente. Neppure gli ultimi stipendi da “Mediaset””.

Ma benedetto Emilio. Non ha capito che cosa, secondo Silvio, lo ha differenziato dalle “olgettine”. Non – absit iniuria verbis – il genere. Ma il fatto che, mentre è stato sicuro che le ragazze avrebbero investito intelligentemente la risorsa, ha invece ritenuto che fosse meglio non dare neppure un euro a lui perché sarebbe corso a giocarselo, poco intelligentemente, al Casinò.

Clemente il terribile

“Io invece – si è sfogato l’ “ex tutto” Clemente Mastella – ho deciso di presentarmi, alle prossime regionali campane, con una mia lista “Popolari per il Sud”. Correrò per Raffaele Caldoro Governatore, ma di Silvio non voglio più saperne”.

Dar Ciriola

A Silvio, dunque, ben gli sta. Non ha voluto scendere a patti? “Forza Italia”, alle prossime regionali campane, si ritroverà con quattro voti in meno.

Gennaro in carriera

“Il deputato pd Gennaro Migliore – rimosso dalla lista degli aspiranti candidati Governatore della Campania – ha ora accettato di ricoprire il ruolo di commissario straordinario del partito nel sesto Municipio di Roma”.

Della serie “Chi si contenta gode”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti