Atleticom We Run Rome 2018, trionfo di Daniele Meucci e di Lonah Chemtai Salpeter  

Circa 10.000 concorrenti fra la competitiva di 10 km e la non competitiva di 10 e 5 km
Aldo Zaino - 1 Gennaio 2019

La manifestazione di corsa su strada Atleticom We Run Rome, giunta all’ottava edizione si è svolta il 31 dicembre 2018, con circa 10.000 concorrenti, fra la competitiva di 10 km e la non competitiva di 10 e 5 km.

La manifestazione sportiva è organizzata dall’Atleticom ASD, si svolge sotto l’egida del CONI e della Fidal, e gode dei patrocini del CONI, della Regione Lazio, del Comune di Roma Capitale, del Consiglio  Regione Lazio.

Nell’ultima gara dell’anno un fiume di partecipanti con le t- scart color rosso offerte dall’organizzazione Atleticom We Run Rome, ha invaso la Capitale. Partiti dal Viale delle Terme di Caracalla hanno rasentato il Circo Massimo e piazza Venezia poi hanno corso su via del Corso hanno raggiunto piazza di Spagna, piazza del Popolo, il Pincio, villa Borghese, via Veneto, via dei Fori Imperiali il Colosseo e poi fino al punto di partenza.

Fra gli applausi del pubblico alle 14.00, come previsto, dopo il segnale di partenza effettuato da Daniele Frongia Assessorato allo Sport, Politiche giovanili e Grandi Eventi di Roma Capitale, il fiume di concorrenti fra gli applausi del numeroso pubblico si è avviato per l’ultima corsa podistica del 2108. Venti minuti dopo è stato dato il segnale di partenza ai concorrenti della non competitiva di 5 km.

Grazie allo speaker Gianni Marchetti, le migliaia di persone presenti nel punto di partenza – arrivo, hanno potuto seguire le fasi della gara.  All’altezza di via Veneto lo speaker annunciava che Kipet era al comando della gara seguito a distanza dal nostro Meucci  e da Kalale. In un seguente collegamento Marchetti annunciava che Meucci pur rimanendo al secondo posto correva a distanza ravvicinata dal primo. Nella successiva comunicazione il pubblico ha esulato alla notizia che a 2 km dall’arrivo Daniele Meuccci era al comando della gara.

Un vantaggio che Daniele Meucci è riuscito a mantenere presentandosi  nell’ultimo tratto del percorso prima di raggiungere il traguardo, raggiante e con le braccia alzate in segno di gioia, battendo per 14” Kibet Janes che ha conquistato il secondo posto. Al terzo posto si è classificato Stefano la Rosa, il quale, negli ultimi chilometri è riuscito a superare Kalale forse partito troppo forte non ha retto il ritmo imposto  da Meucci e Kipet.

Le premiazioni si sono svolte a fine gara nello Stadio delle Terme di Caracalla, nell’interno della pista dedicata al famoso giornalista Nando Martellini, dove è stato montato un grande palco per offrire la visibilità alle migliaia di persone per ammirare i migliori atleti dell’ottava edizione dell’Atleticom We Run Rome. Molti i concorrenti specialmente gli stranieri che si sono fotografati a vicenda, per portare a casa un ricordo della Capitale con indosso la medaglia ricordo ottenuta a conclusione della gara.

Sul palco per le premiazioni, anche lo speaker Pino Gianfreda, per affiancare il collega Gianni Marchetti, e snellire la cerimonia.  Per la consegna dei premi si sono avvicendati: Fabio Martelli, Roberto Tavani, Danele Frongia, Camillo Franchi, Fabio Pagliaro.

I premiati: primo assoluto Daniele Meucci CS Esercito che ha percorso i 10 km di gara in 00:29:05, secondo Kibet James (00:29:19), terzo posto da Stefano la Rosa CS Carabinieri, 4° Chelenga Ishmael Kalalae ATL Casone Noceto (00:29:21)

Donne: vince Lonah Chemtai Salpeter (00:31:46) seguita da Sofia Yaremchuk A.S.D. ACSI Italia Atletica (00:33:34) al terzo posto si è piazzata Maria Chiara Cascavilla (00:34:22) seguita da Beltarme Bocalini che con il tempo di (00:35:12) ha conquistato la 4^ posizione.

Luca Parisi ACSI Campidoglio Paladino 8^ posizione fra gli assoluti (00:30:51) ed  Elisabetta Beltrame LBM Sport Team 7^  assoluta (00:36:28) hanno vinto il Trofeo offerto dalla Regione Lazio e dal Comune di Roma Capitale per i primi atleti domiciliati nel Lazio e nella Capitale.

Premiata anche Sara Vargetto la “Principessa degli sportivi” Sara ha 10 anni e ha la forza di non arrendersi all’artrite idiopatica giovanile,fa sport nuoto, ginnastica e gioca a Basket in carrozzina. Partecipa alle corse podistiche  sulla carrozzina spinta dalle braccia del papà Poalo e un gruppo di volontari.

Moltissimi gli stranieri che si sono fotografati  con la medaglia ricordo della gara addosso e lo sfondo delle Terme a ricordo della giornata.

I premi di categoria saranno consegnati nel pomeriggio del  31 gennaio 2019 nelle Officine Formedo.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti