Atleticom We Run Rome 2018, trionfo di Daniele Meucci e di Lonah Chemtai Salpeter  

Circa 10.000 concorrenti fra la competitiva di 10 km e la non competitiva di 10 e 5 km
Aldo Zaino - 1 Gennaio 2019

La manifestazione di corsa su strada Atleticom We Run Rome, giunta all’ottava edizione si è svolta il 31 dicembre 2018, con circa 10.000 concorrenti, fra la competitiva di 10 km e la non competitiva di 10 e 5 km.

La manifestazione sportiva è organizzata dall’Atleticom ASD, si svolge sotto l’egida del CONI e della Fidal, e gode dei patrocini del CONI, della Regione Lazio, del Comune di Roma Capitale, del Consiglio  Regione Lazio.

Nell’ultima gara dell’anno un fiume di partecipanti con le t- scart color rosso offerte dall’organizzazione Atleticom We Run Rome, ha invaso la Capitale. Partiti dal Viale delle Terme di Caracalla hanno rasentato il Circo Massimo e piazza Venezia poi hanno corso su via del Corso hanno raggiunto piazza di Spagna, piazza del Popolo, il Pincio, villa Borghese, via Veneto, via dei Fori Imperiali il Colosseo e poi fino al punto di partenza.

Fresco Market
Fresco Market

Fra gli applausi del pubblico alle 14.00, come previsto, dopo il segnale di partenza effettuato da Daniele Frongia Assessorato allo Sport, Politiche giovanili e Grandi Eventi di Roma Capitale, il fiume di concorrenti fra gli applausi del numeroso pubblico si è avviato per l’ultima corsa podistica del 2108. Venti minuti dopo è stato dato il segnale di partenza ai concorrenti della non competitiva di 5 km.

Grazie allo speaker Gianni Marchetti, le migliaia di persone presenti nel punto di partenza – arrivo, hanno potuto seguire le fasi della gara.  All’altezza di via Veneto lo speaker annunciava che Kipet era al comando della gara seguito a distanza dal nostro Meucci  e da Kalale. In un seguente collegamento Marchetti annunciava che Meucci pur rimanendo al secondo posto correva a distanza ravvicinata dal primo. Nella successiva comunicazione il pubblico ha esulato alla notizia che a 2 km dall’arrivo Daniele Meuccci era al comando della gara.

Un vantaggio che Daniele Meucci è riuscito a mantenere presentandosi  nell’ultimo tratto del percorso prima di raggiungere il traguardo, raggiante e con le braccia alzate in segno di gioia, battendo per 14” Kibet Janes che ha conquistato il secondo posto. Al terzo posto si è classificato Stefano la Rosa, il quale, negli ultimi chilometri è riuscito a superare Kalale forse partito troppo forte non ha retto il ritmo imposto  da Meucci e Kipet.

Le premiazioni si sono svolte a fine gara nello Stadio delle Terme di Caracalla, nell’interno della pista dedicata al famoso giornalista Nando Martellini, dove è stato montato un grande palco per offrire la visibilità alle migliaia di persone per ammirare i migliori atleti dell’ottava edizione dell’Atleticom We Run Rome. Molti i concorrenti specialmente gli stranieri che si sono fotografati a vicenda, per portare a casa un ricordo della Capitale con indosso la medaglia ricordo ottenuta a conclusione della gara.

Sul palco per le premiazioni, anche lo speaker Pino Gianfreda, per affiancare il collega Gianni Marchetti, e snellire la cerimonia.  Per la consegna dei premi si sono avvicendati: Fabio Martelli, Roberto Tavani, Danele Frongia, Camillo Franchi, Fabio Pagliaro.

I premiati: primo assoluto Daniele Meucci CS Esercito che ha percorso i 10 km di gara in 00:29:05, secondo Kibet James (00:29:19), terzo posto da Stefano la Rosa CS Carabinieri, 4° Chelenga Ishmael Kalalae ATL Casone Noceto (00:29:21)

Donne: vince Lonah Chemtai Salpeter (00:31:46) seguita da Sofia Yaremchuk A.S.D. ACSI Italia Atletica (00:33:34) al terzo posto si è piazzata Maria Chiara Cascavilla (00:34:22) seguita da Beltarme Bocalini che con il tempo di (00:35:12) ha conquistato la 4^ posizione.

Luca Parisi ACSI Campidoglio Paladino 8^ posizione fra gli assoluti (00:30:51) ed  Elisabetta Beltrame LBM Sport Team 7^  assoluta (00:36:28) hanno vinto il Trofeo offerto dalla Regione Lazio e dal Comune di Roma Capitale per i primi atleti domiciliati nel Lazio e nella Capitale.

Premiata anche Sara Vargetto la “Principessa degli sportivi” Sara ha 10 anni e ha la forza di non arrendersi all’artrite idiopatica giovanile,fa sport nuoto, ginnastica e gioca a Basket in carrozzina. Partecipa alle corse podistiche  sulla carrozzina spinta dalle braccia del papà Poalo e un gruppo di volontari.

Moltissimi gli stranieri che si sono fotografati  con la medaglia ricordo della gara addosso e lo sfondo delle Terme a ricordo della giornata.

I premi di categoria saranno consegnati nel pomeriggio del  31 gennaio 2019 nelle Officine Formedo.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti