Avviata la bonifica del Lungotevere

Raggi: “Convocheremo tutti i presidenti dei Municipi e una conferenza dei servizi perché il lungotevere deve essere presidiato, anche con attività per i cittadini

Il 14 luglio 2016 mattina, su disposizione della sindaca Virginia Raggi, è stato avviato un intervento di pulizia straordinaria della banchina del Lungotevere nel tratto che va da Ponte Sublicio a Ponte Garibaldi. Operatori e mezzi dell’Ama, coadiuvati da agenti della polizia locale e da personale della Polizia di Stato, hanno proceduto allo sgombero di un insediamento abusivo sulle sponde del Tevere all’altezza di Ponte Garibaldi.

pics1_d0“Le operazioni di bonifica dell’argine del Tevere dovranno continuare per tutta la lunghezza” ha dichiarato la prima cittadina, giunta sul luogo accompagnata dall’assessora all’Ambiente Paola Muraro e dal presidente del Municipio I Sabrina Alfonsi.

L’intervento, informa la Polizia di Roma Capitale, era finalizzato a localizzare e censire insediamenti abusivi di persone situati prevalentemente sotto le arcate dei ponti: i siti  sono poi stati bonificati da detriti e rifiuti, offrendo assistenza nei casi di bisogno riscontrati. Oltre agli agenti erano a disposizione un medico Veterinario della ASL per l’eventuale assistenza ad animali, personale dell’AMA e della Sanama per la necessaria pulizia e sanificazione, e personale della Sala Operativa Sociale. Al termine dell’operazione sono stati bonificati una decina di siti, tutti composti da giacigli con tende o materiali di fortuna: sono state inoltre convogliate in discarica più di 20 quintali di materiale, suppellettili di fortuna e rifiuti.

“Il presidio del territorio è fondamentale, ce lo chiedono i cittadini” ha scritto la sindaca Raggi su Facebook. E ha aggiunto: “Non possiamo accettare una baraccopoli, né qui sugli argini del Tevere né da nessuna parte. I cittadini ci dicono che questa è una città insicura, non presidiata, dobbiamo dunque agire immediatamente ed è proprio questa la direzione verso cui andrà la nostra amministrazione”.

“Convocheremo a breve tutti i presidenti dei Municipi coinvolti e una conferenza dei servizi – ha precisato la prima cittadina nel corso del sopralluogo – perché il lungotevere deve essere presidiato, anche con attività per i cittadini. Questo è il modo migliore anche per aumentare la sicurezza: renderlo vivo”.

Mercoledì 13 gli operatori Ama avevano effettuato operazioni straordinarie di pulizia e sanificazione in via Cupa e in aree adiacenti al Colosseo.

Mentre a Tor Bella Monaca, un primo intervento di pulizia è scattato lunedì scorso a seguito di una segnalazione di alcuni bambini che in un video avevano ripreso numerosi topi nei pressi dei cassonetti della spazzatura.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati