Benvenuti (Ex Presidente AMA): “Sulla differenziata Gualtieri sta facendo peggio della Raggi”

Comunicato stampa - 12 Settembre 2022

Questa amministrazione guidata dal Sindaco Gualtieri  sul tema della gestione dei rifiuti sta facendo peggio della precedente guidata dalla Sindaca Raggi.

A parlare è Piergiorgio Benvenuti, ex Presidente di Ama nel periodo agosto 2011 sino al gennaio 2014, oggi Portavoce del Movimento Ecologista Ecoitaliasolidale.

“Lo sfacelo della raccolta e della gestione dei rifiuti nella Capitale prosegue a risultare uno delle emergenze principali di Roma, notizia costante e negativa che è rimbalzata non solo a livello nazionale, ma anche sulla stampa estera, con una immagine negativa per l’intero Paese”.

“La raccolta differenziata è ferma, anzi arretra, Secondo la semestrale della municipalizzata, la raccolta differenziata è ferma al 45,9% nel primo semestre 2022, era al 46,1% nel primo semestre 2021.

Dati assolutamente poco soddisfacenti per chi aveva promesso ai cittadini di arrivare in breve a percentuali altissime di differenziata – spiega Benvenuti – e di risolvere il problema del decoro, della pulizia e dei nuovi impianti.

“Sta di fatto che si sta vanificando il grande lavoro che era stato realizzato in passato, mi riferisco al periodo 2011 fine 2013 e programmato per il futuro dall’amministrazione di centro-destra che ha di fatto scritto la migliore pagina “green” in tema di gestione dei rifiuti a Roma -prosegue Benvenuti – Aver raggiunto a fine dicembre del 2012 lo storico traguardo del 30% di differenziata a livello di percentuale, ha collocato Roma nel gruppo di testa fra le grandi città europee superando Parigi, Bruxelles e Madrid. Partendo dal 22% di agosto 2011, per poi aver raggiunto poco meno del 40% a fine dicembre del 2013, consentendo di superare per percentuale di raccolta , le principali città del Vecchio Continente con l’eccezione di Monaco di Baviera, con un programma di pulizia della città, di decoro, di interventi straordinari di ben altro livello qualitativo e quantitativo”. In quel periodo, ricorda l’ex presidente “l’Ama ha raccolto il plauso di personalità di livello internazionale come Jack Macy e Paul Connett, quest’ultimo principale teorizzatore della strategia “Rifiuti Zero” a livello mondiale che per la prima volta si sono confrontati con i Dirigenti della municipalizzata, dando anche un apprezzamento ed un valore internazionale all’operato”.

Altro che economia circolare che veniva promessa. I nuovi impianti sono necessari, anche il Termovalorizzatore annunciato dal Sindaco Gualtieri con l’avallo del Governo, a patto che  debba esserci un progetto integrato che possa contemplare:

  • aumento della raccolta differenziata ad oggi ferma, sino ad arrivare al 65% ed alla tariffazione puntuale, i più virtuosi pagano di meno;
  • aumento della qualità della RD;
  • diminuzione della produzione pro-capite dei rifiuti;
  • un piano industriale che possa prevedere impianti per il trattamento delle varie frazioni e non solamente di un Termovalorizzatore enorme di 600 mila tonnellate, altamente costoso nella realizzazione con una capacità superiore al fabbisogno della Capitale. Necessario quindi un programma complessivo ed urgente per uscire dall’emergenza, ma se già sulla differenziata si concretizza un flop peggio della precedente amministrazione, si prosegue a peggiorare.

È quanto dichiara in una nota Piergiorgio Benvenuti, ex Presidente di Ama ed ora Portavoce  del Movimento Ecologista  Ecoitaliasolidale.

La Sposa di Maria Pia

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti