Municipi: | Quartiere:

Bianca Garofalo eletta Presidente della Consulta Municipale Permanente per i Diritti delle persone con Disabilità del IV Municipio

«Ieri, 26 febbraio 2024, Bianca Garofalo è stata eletta nuova Presidente della Consulta Municipale Permanente per i Diritti delle persone con Disabilità del IV Municipio, Vice Presidente Antonio Rotondi, a loro il mio più grosso in bocca al lupo per un lavoro proficuo e di stimolo per l’amministrazione municipale. Ringrazio la Presidente della Commissione Servizi Sociali Silvia Remediani e il Vice Presidente Palmaccio Valerio per il grande lavoro fatto in questi due anni.»

Così in un comunicato il Presidente del IV Municipio Massimiliano Umberti.

Una scelta certamente positiva per l’impegno che Bianca Garofalo conduce da anni nel sociale e nel volontariato. Ho avuto modo di lavorare con lei in diversi progetti sociali e questo mi ha permesso di apprezzare le sue capacità e la sua serietà.

Fra i suoi incarichi più prestigiosi nell’ambito del volontariato segnaliamo: Membro del Consiglio Direttivo della FIADDA (2001-2004 Famiglie Italiane Associate perla Difesa dei Diritti degli Audiolesi), Presidente dell’Associazione La Chiocciolina Onlus oggi ODV (2020-2023), Consigliere del Comitato di Quartiere Colli Aniene Bene Comune (dal 2022), membro del Consiglio d’Istituto presso l’Istituto Comprensivo Angelica Balabanoff di Colli Aniene dal 2007 al 2012 Vicepresidente. Bianca Garofalo fa inoltre parte dell’Università Popolare Michele Testa e del Coordinamento Uniti per la Cervelletta.

A lei vanno i migliori auguri di buon lavoro dalla redazione di Abitare a Roma.

Consulta Municipale Permanente per i diritti delle persone con Disabilità e delle loro Famiglie

La Consulta, quale strumento di partecipazione attiva delle persone con disabilità, delle associazioni e degli enti di terzo settore a tutela dei diritti delle persone con disabilità e delle famiglie di persone con disabilità, ha lo scopo primario di stimolare, verificare e controllare le attività e i programmi del Municipio attraverso incontri periodici fissi con la Amministrazione e con pareri non vincolanti.
L’attività della Consulta si rivolge a tutte le disabilità presenti sul territorio municipale, a eccezione di quelle esclusivamente connesse alla salute mentale, di pertinenza della Consulta per la Salute Mentale, assicurando ascolto e accoglienza dei cittadini e delle loro rappresentanze e prevedendo momenti di costruzione di proposte condivise per il miglioramento della qualità della vita delle persone con disabilità e delle loro famiglie.
La Consulta può promuovere convegni, seminari, dibattiti, ricerche, rilevazioni di competenza senza alcun onere per l’Amministrazione. Può altresì proporre al Consiglio Municipale atti di generale interesse per il mondo della disabilità.
Possono iscriversi all’Assemblea:

• i singoli cittadini con disabilità residenti o domiciliati nel territorio municipale o loro familiari o rappresentanti legali;

• le organizzazioni di cui all’art. 4 del Decreto Legislativo n. 3 luglio 2017 n. 117, che abbiano la sede legale o la sede operativa nel territorio del Municipio e che siano regolarmente iscritte nei rispettivi registri regionali o nel RUNTS. Dovranno aver indicato nel loro Statuto una o più attività di interesse generale, di cui all’art. 5 del Decreto Legislativo 3 luglio 2017 n. 117, riconducibili alla promozione dei diritti delle persone con disabilità, nonché possedere comprovata esperienza circa lo svolgimento dell’attività in favore di esse;

• senza diritto di voto, tutte le realtà del Terzo Settore erogatrici di servizi alla persona sul territorio del Municipio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati