Blitz dei “Ciclo-attivisti anonimi”, con pennello e vernice per ridisegnare le piste ciclabili

Il gruppo dei ciclo-attivisti: "È la manutenzione promessa dalla giunta Gualtieri e mai realizzata"

Blitz nella notte di – martedì 2 gennaio 2024 – dove un gruppo di “ciclo attivisti anonimi” , come si definiscono, è andato armato di pennello e vernice bianca per ripassare la linea di demarcazione della pista ciclabile che si trova sulla curva di piazza di Porta San Lorenzo, che si immette sull’omonima via.

“Con quest’azione vogliamo mandare un messaggio forte ai Municipi e al Comune – dice una delle ciclo attiviste – le strutture per i ciclisti ci sono, ma non sono manutenute si stanno cancellando e diventano pericolose, perché un ciclista si sente protetto ma non lo è.

Abbiamo fatto quello che l’assessora Ornella Segnalini e il sindaco Roberto Gualtieri dicono che vorrebbero fare, cioè incentivare la mobilità sostenibile. In particolar modo non si sta facendo alcun tipo di manutenzione sulle ciclabili e se non le fa nessuno lo facciamo noi”. Gli attivisti hanno quindi ripassato la linea bianca e il logo della bicicletta. “Facciamo un appello al Comune di Roma per ricordare che delle 150 ciclabili che ha promesso non ne stiamo vedendo neanche una e chiediamo loro di iniziare subito i cantieri altrimenti inizieremo noi a fare le ciclabili dove vogliamo, fino a sotto il Marco Aurelio”.

Dall’assessorato ai lavori pubblici, diretto da Ornella Segnalini, rispondono con i lavori di manutenzione che sono stati annunciati lo scorso 21 dicembre su 70 km di ciclabile per 200mila euro di spesa e in corso di realizzazione. Nelle ultime settimane, ricorda l’assessorato, è stato effettuato lo sfalcio da piante infestanti sui tracciati di tutta la Dorsale Tevere, compresa anche la banchina (da Castel Giubileo fino al Ponte di Mezzocammino), la Dorsale Aniene (da via Nomentana a viale Tiziano), e della pista di Ostia antica.

Timbrificio Centocelle

È stata eseguita la pulizia dal verde infestante in via Vitorchiano dove il Csimu ha proceduto anche alla messa in sicurezza di 400 metri di costone adiacente alla pista. E anche oggi spiegano “stiamo intervenendo sulla ciclabile di Casal Palocco a via Alessandro Magno (circa 1.800 metri lineari dei 2.300 esistenti x 2,50 metri circa di larghezza), con una spesa di circa 180mila euro”. Tra le piste ciclabili in arrivo ricordano quella che rientra nei lavori per il Giubileo prevista sul Ponte di Ferro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati