Centocelle sogna ancora l’Ex Pecora Elettrica

Comunicato stampa - 1 Novembre 2020

La Libera Assemblea di Centocelle lancia una giornata di appuntamenti per domenica 8 novembre 2020, in occasione del primo anniversario della prima passeggiata di autodifesa in risposta al rogo che la notte del 6 novembre 2019 ha colpito la Pecora Elettrica, la
libreria-caffetteria incendiata per la seconda volta alla vigilia della riapertura, dopo il primo rogo del 25 aprile.
Il giorno successivo, migliaia di persone scesero in piazza per la prima passeggiata di autodifesa per «combattere la paura» e «difendere il quartiere». Ora, un anno dopo, gli abitanti di Centocelle tornano in strada per combattere la paura e vivere il quartiere dal mattino fino a sera.

Dopo aver attraversato le strade del quartiere con le passeggiate di autodifesa, dopo essersi riappropriati delle piazze, essersi presi cura degli spazi verdi, aver organizzato il carnevale del Quartiere, le distribuzioni alimentari gratuite ed altre iniziative di mutualismo ed aver dato voce alle necessità di chi lavora e frequenta le scuole del
quartiere, Centocelle sogna ancora l’ex Pecora Elettrica.

Sin dall’inizio, la Libera Assemblea di Centocelle ha chiesto ed ha finalmente ottenuto che i locali dell’ex Pecora Elettrica fossero sottratti al libero mercato. Ora continua ad organizzare iniziative pubbliche che hanno l’obiettivo di assicurare che quegli spazi siano un presidio di socialità e siano realmente restituiti e aperti al quartiere, ossia che siano destinati alle proposte, alle iniziative, alle attività e all’uso che ne vorranno fare gli abitanti del quartiere.

Decathlon Prenestina saluta

La Libera Assemblea di Centocelle invita tutti gli abitanti ad incontrarsi domenica 8 alle 18 in via delle Palme 158 per organizzare la programmazione.

La giornata prevede altri appuntamenti per decidere sugli spazi e sui servizi del quartiere.
La mattina l’appuntamento è alle 10.30 in Via Saracinesco 18 davanti al
Liceo Benedetto da Norcia per conoscere Parco Somaini.

Alle 17, in piazza Teofrasto, Flashmob Come Prima, Peggio di Prima, per
decidere sulla scuola che vogliono bambine/i, ragazze/i, genitori, insegnanti ed educatori.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti