Cervelli, pancreas e ugola – I trecento salvatori di Roma – Consiglieri pallonari

Fatti e misfatti di ottobre 2015
Mario Relandini - 17 Ottobre 2015

Cervelli, pancreas e ugola

“Non è che chi va all’estero è un cervello in fuga – se n’è uscito, all’Università Ca’ Foscari di Venezia, il “premier” Renzi – e chi rimane è un pancreas a casa”.

Parola di ugola fiorentin-chigiana.

Alfio MarchiniI trecento salvatori di Roma

“Per salvare la Capitale – si è detto convinto quell’Alfio Marchini il quale, comunque, non sa ancora se affronterà le prossime amministrative nelle liste del centrosinistra o in quelle del centrodestra – servirebbe impegnare i trecento romani migliori. Uomini e donne”.

Teoricamente giusto e condivisibile. Ma come individuare, in pratica, i trecento salvatori di Roma? Chi dovrebbe fare gli esami e le selezioni? Alfio Marchini, per essere più credibile, dovrebbe “spassionarsi”. Da certo romanesco all’italiano: chiarire, spiegare, aprirsi con chiarezza.

Consiglieri pallonari

“Non è giusto né morale – si è alzato a dire, nell’aula del Consiglio comunale di Napoli, Carlo Iannelli di “Rete etica democratica” – che noi si abbia l’ingresso gratuito alle partite di calcio del San Paolo”.

Dar Ciriola

Apriti cielo. Tutto il Consiglio si è rumorosamente ribellato. E uno dei consiglieri se n’è uscito: “Andiamo gratis allo stadio, certo, ma per controllare che tutto si svolga secondo le regole”. Che, magari, le righe del campo siano dritte, che il pallone sia gonfio a dovere, che il fischietto dell’arbitro fischi bene, che le bandierine dei guardalinee siano della misura giusta, che i petardi esplodano quando è ora. E così via. Severamente e istituzionalmente controllando. “Canta Napoli – avrebbe musicato il celebre Renato Carosone – Napoli dei consiglieri pallonari”


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti