I connettori: quegli elementi così importanti nella moderna tecnologia

C.A. - 3 Novembre 2022

Oggigiorno, la tecnologia ha fatto davvero passi da gigante, specie quella elettronica. Tuttavia, ci sono alcuni dispositivi e accessori meccanici che vengono ancora utilizzati, anzi che sono indispensabili: sono i connettori, elementi molto semplici, ma che hanno un ruolo fondamentale anche nei più complessi strumenti tecnologici ed elettronici.

Cosa è un connettore elettrico?

Per connettore si intende un elemento elettromeccanico in grado di collegare due dispositivi attivi e che consente loro di trasmettere corrente e segnali.
Il ruolo di un connettore è, quindi, quello di costruire un ponte tra i circuiti bloccati oppure isolati in modo che la corrente possa fluire. Ed ecco che il connettore diventa un elemento importante in qualsiasi apparecchiatura.

L’Enciclopedia dei Connettori della Edward’s Publishing così definisce il connettore:
«Uno strumento elettromeccanico che permette a due o più elementi di un circuito di venire separati elettricamente e meccanicamente a piacimento senza disturbare nessun altro elemento del circuito.

Un connettore non esegue nessuna funzione di circuito e non dovrebbe avere nessun effetto sulla prestazione elettrica dello strumento al quale viene applicato. Se i connettori di un apparecchio venissero eliminati ed i fili corrispondenti fossero uniti, il circuito non ne risentirebbe».

I connettori possono essere molto semplici, un esempio sono i cosiddetti “mammut” che permettono di realizzare rapidamente collegamenti tra i cavi di un impianto elettrico, assicurando una continuità elettrica duratura ed evitando surriscaldamenti, possibili cause di incendi e guasti.

Ma i connettori permettono anche connessioni complesse. Posti alle estremità di un cavo – diverso secondo le esigenze – consentono il collegamento stabile, ma rimovibile, tra due apparecchi o tra uno strumento e un sistema più complesso, ad esempio tra un videoregistratore e il televisore, oppure tra un computer, munito di modem, e la rete telefonica.

Quali sono i tipi di connettori?

Oggi, ci sono forme e tipologie diverse di connettori e sono in continua evoluzione. Sono disponibili in una grande varietà di forme (a forcella, a occhiello, a puntale, ecc.) e dimensioni.

A seconda dei tipi di dispositivi che mettono in connessione si possono catalogare in connettori di segnale, per trasmissione dati, coassiali RF, industriali, d’alimentazione, audio o video, per cavi.

Un aspetto da non sottovalutare riguarda le prestazioni di base. La funzionalità meccanica dei connettori (forza di inserimento e forza di estrazione): deve offrire una calzata solida, ma deve anche permettere una estrazione senza causare danneggiamenti.

Un connettore ha anche delle prestazioni elettriche di cui tener conto. Ad esempio, la resistenza di contatto deve essere bassa e stabile nei connettori elettrici che hanno resistenza di contatto di alta qualità. Invece, la resistenza di isolamento riguarda la misura delle prestazioni di isolamento tra i contatti del connettore elettrico.

I connettori possono essere destinati ad una serie di utilizzi davvero vari e, anche se semplici, è molto importante che siano di qualità. Ad esempio nella trasmissione di dati, oltre alla qualità del cavo è indispensabile anche quella del connettore per non perdere in velocità e precisione.

Acquista connettori di qualità da TME

TME Electronics Components è un’azienda a conduzione famigliare che da oltre 10 anni si occupa della produzione di dispositivi legati al mondo dell’elettronica e dispone di una vastissima gamma di connettori di alta qualità.
Nel corso degli anni, TME Electronics è diventata una delle più importanti distributrici di componenti elettronici, industriali, elettromeccanici e automatici in tutto il mondo.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti