Diaco (M5S): “Perché Zingaretti questa volta tace su trasferimento rifiuti di Roma altrove?”

Nota stampa del vicepresidente della Commissione Ambiente e consigliere capitolino
“Nemmeno un anno fa Zingaretti sbraitava, utilizzando epiteti volgari e spregevoli, contro l’Amministrazione Raggi, dichiarando che gli italiani si erano stufati di ricevere i rifiuti di Roma.
Adesso, a fronte di un’emergenza rifiuti sempre più drammatica ed evidente, tace. Sta zitto e buono, con atteggiamento docile e mansueto, anche a fronte della decisione del Campidoglio a trazione dem di spedire l’immondizia di Roma in altre zone d’Italia e persino all’estero. Ora: com’è possibile che lo stesso uomo che si è adirato con Virginia Raggi approvi adesso di buon grado lo stesso provvedimento preso dalla Giunta Gualtieri? La spazzatura ai tempi di Gualtieri è forse più profumata, meno sporca e più gradevole di quella prodotta dai cittadini romani nemmeno otto mesi fa? O forse, secondo il governatore dem, gli italiani sono stati ‘folgorati sulla via di Damasco’ e hanno deciso di accettare passivamente e con il sorriso l’immondizia di Roma?
Il doppiopesismo di Zingaretti, che se ne frega completamente dei romani per tutelare il suo compagno di partito, è a dir poco riprovevole.
Si comporti da rappresentante delle istituzioni e non da uomo di partito intento a mettere gli interessi politici dinanzi al bene della comunità”.
Lo dichiara, in una nota stampa, il vicepresidente della Commissione Ambiente e consigliere capitolino M5S Daniele Diaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati