Categorie: Ambiente
Municipi: | Quartiere:

Diversi avvistamenti del cinghiale a Colli Aniene

Oggi, in pieno giorno, in via Fausto Gullo, forse spaventato, ha attaccato un signore che si è rifugiato in un portone 

La prima domanda da porsi sul cinghiale di Colli Aniene è: “Siamo proprio sicuri che si tratti di un unico esemplare?” Dopo alcuni giorni, che non ne avevamo notizia, ieri sera il cinghiale è stato avvistato e filmato in via Balabanoff e in viale Bardanzellu e oggi, in pieno giorno, ha mostrato la propria presenza in via Fausto Gullo dove, forse spaventato, ha attaccato un signore che si è rifugiato in un portone della via.

Sui gruppi social si è aperto un dibattito tra chi è fortemente preoccupato e chi difende l’animale. È chiaro per tutti che l’animale non ha nessuna colpa ma solo fame che lo spinge a procurarsi cibo. È altrettanto chiaro che nessuno in questo quartiere vuole l’abbattimento dell’animale… non è una guerra tra animalisti e persone alla ricerca della sicurezza di poter percorrere le strade del proprio quartiere senza incorrere in incontri indesiderati.

Le persone si chiedono perché nessuno è ancora intervenuto per catturare l’animale e spostarlo in un’area fuori città lontano dalle abitazioni? A chi compete intervenire? A Roma si vive da tempo una situazione di attenzione e tensione particolare per il diffondersi dei cinghiali sul territorio cittadino. Il problema esiste e serve affrontarlo, con l’obiettivo di garantire la sicurezza dei cittadini da aggressioni e da potenziali incidenti stradali. Al tempo stesso occorre salvare gli animali dalla violenza dell’uomo.

Se l’uccisione dell’animale non è la soluzione alla presenza dei cinghiali per le strade di Roma esistono però delle misure alternative. Prima tra tutte la cattura non cruenta per poi liberarlo nelle zone protette. Allora cosa resta da fare ai cittadini? Alcuni giornali ci informano che è possibile comunicare l’avvistamento dei cinghiali al numero 060606: la segnalazione sarà inviata al Dipartimento competente.

Eppure, segnalazioni di queste presenze sono state già inviate dai cittadini di Colli Aniene alle istituzioni di prossimità ma nulla fino a questo momento è stato fatto per risolvere il problema. Questo è un quartiere pieno di parchi dove i runner di turno vanno a correre liberamente nelle aree verdi o passeggiano con il proprio cane.

Trovarsi all’improvviso davanti al cinghiale in piena corsa o con il cane che abbaia potrebbe essere male interpretato dall’animale che potrebbe reagire in maniera violenta. Dobbiamo aspettare che accada questo o è possibile fare qualcosa prima?


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Un commento su “Diversi avvistamenti del cinghiale a Colli Aniene

  1. Secondo me è importante catturare i cinghiali e metterli in aree protette. Ma queste aree protette vanno controllate da qualcuno. Quindi bisogna che ci sia personale specializzato a questo incarico. Quindi bisogna investire in questo settore. Siamo sicuri che l’amministrazione capitolina può investire in questo settore? Inutile parlare quando non ci sono sufficienti soldi. Bisogna poi risolvere il problema dei rifiuti perché i cinghiali sono attirati dall’odore dei rifiuti. I due problemi sono collegati. Risolvendo l’uno si risolve in parte anche l’altro.
    Se non si risolve questo problema ci saranno sempre più cinghiali liberi e quindi pericolosi per tutti, automobilisti e pedoni. A questo punto , mi dispiace per gli animalisti, ma io preferisco uccidere un cinghiale piuttosto che farmi attaccare da questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati