Dopo il ricovero. Nasce centro accoglienza persone fragili

Con finanziamento di Roma Capitale è al San Giovanni-Addolorata e provvederà al recupero dei senza dimora dopo l’ospedale
Redazione - 24 Settembre 2022

Inaugurato il primo “Centro di Accoglienza per le Fragilità Socio-Sanitarie” di Roma. E’ all’Ospedale Britannico (San Giovanni Addolorata) in via Santo Stefano Rotondo 5 ed è stato realizzato con un finanziamento di Roma Capitale, con i fondi PON Metro 2014 – 2020, in collaborazione con l’Azienda  Ospedaliera San Giovanni Addolorata.

Il centro nasce per accogliere le persone senza dimora in fase di dimissioni dalla degenza per acuti, ultimato il percorso clinico o in dimissione protetta, per il tempo necessario al completo recupero fisico o alla individuazione di un percorso di accoglienza definitivo. Garantirà il necessario per l’accoglienza e la permanenza dell’utente, assicurando sia il trasferimento dall’ospedale al centro sia eventuali spostamenti per garantire le prestazioni prenotate in caso di dimissione protetta. Obiettivo, dunque, garantire la continuità assistenziale terminato il percorso  ospedaliero.

Il progetto è stato condiviso con la Giunta Capitolina, attraverso il Dipartimento Politiche Sociali, e rientra nel più ampio programma SCIMAI (Sistema Cittadino Integrato di Monitoraggio, Accoglienza e Inclusione), nato per ridurre l’emarginazione dei senza fissa dimora. È un tassello – sottolinea il Campidoglio – di una più ampia strategia che mira a dare applicazione ai principi costituzionali di cura e assistenza a chi ha maggior bisogno, anche quando termina il periodo di un ricovero ospedaliero.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti